Torna il Festival di letteratura resistente: l’edizione 2016 dedicata a Luciano Bianciardi

Settembre 1969, a Roma, Marcello Baraghini, insieme a un pugno di capelloni anarchici, fonda Stampa Alternativa con l’intento di contrastare le spinte autoritarie e le derive violente postsessantottine, e per rispondere alla pressante domanda di nuovi diritti civili e di libertà.

Da venerdì 9 a domenica 11 settembre, quarantasette anni dopo, a Pitigliano, nei locali di Strade Bianche, in via Zuccarelli, 25, con il XV Festival internazionale di letteratura resistente, sempre Marcello Baraghini terrà a battesimo la nuova casa editrice Le Strade Bianche di Stampa Alternativa, per contrastare l’arroganza del regime editoriale italiano e sottoporre a dibattito e confronto un nuovo modo di fare editoria, popolare, critico, libertario,  già sperimentato con grande risonanza nelle cronache, non solo culturali, coi libri millelire di Stampa Alternativa.

Il festival di Pitigliano, così come la nuova casa editrice, è dedicato a Luciano Bianciardi, lo scrittore più libero e visionario del ‘900. Proprio dalla sua ultima opera si dipana il filo conduttore dell’evento: “Riaprire il fuoco editoriale – La rivoluzione di settembre”

Ancora a lui si ispirano le caratteristiche del lavoro editoriale della nuova casa editrice: abbandono del copyright da parte degli scrittori e dell’editore; rinuncia del codice Isbn, il codice a barre, e di conseguenza l’auto esclusione dal mercato ufficiale e dal circuito librario;  la gratuità della versione elettronica di ogni libro che si potrà leggere e scaricare dal sito www.stradebianchelibri.it, prezzi di copertina vicini al costo tipografico e proposta di acquisto dei volumi direttamente all’editore.  Infine, contenuti ancor più provocanti e dalla parte del lettore.

Programma

Ecco il programma del Festival internazionale di letteratura resistente:

venerdì 9 settembre:

  • ore 18.30 – “Ferrero Pizzinelli: Io mi racconto”, proiezione della videointervista realizzata da Massimo Benucci e Marco Santoro ed esposizione dei dipinti di Ferrero Pizzinelli;

sabato 10 settembre:

  • ore 11: – Luciano Ghersi e Marcello Baraghini presentano i libri della collana “Sconfinati” “Il meato maledetto – Jacopone da Todi” e “Due guerre in quattro quaderni”;
  • ore 18 – Alda Teodorani e Simonetta T. Hofelzer presentano il loro “Millelirepersempre” “Animali da macello”, una storia bestiale. A seguire, Alessandro Angeli, Alda Teodorani e Marcello Baraghini presentano il libro di Alessandro Angeli, della collana “Sconfinati”, “Io non sono la Coop”, infelice epilogo di uno stagionale nel tritacarne della grande distribuzione. A seguire, piccolo rinfresco e performance musicale di Andrea Rocchi;

domenica 11 settembre:

  • ore 11 – “La rivoluzione di settembre”, presentazione della collana “I nuovi Bianciardini”, con i curatori Paolo Imperio, Antonio Castronuovo e Claudio Scaia;
  • ore 18.30 – “Un mentalista in libreria”, tre esperimenti di lettura a distanza con “Il mago Henry”, di Enrico Baraldi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top