“Batignano e i suoi presepi”: un mese di eventi per festeggiare il Natale. Il programma

“Batignano e i suoi presepi” torna ad animare la frazione grossetana e lo fa proponendo un programma ancora più ricco e variegato di appuntamenti dedicati al Natale e alla tradizione.

Dopo il successo dello scorso anno, infatti, la manifestazione non si svolgerà soltanto in un weekend, ma andrà a ricoprire tutte le festività natalizie.

Da sabato 8 dicembre a domenica 6 gennaio Batignano proporrà momenti di intrattenimento musicale e teatrale, cerimonie religiose nel pieno rispetto della tradizione, ma anche mostre, letture di brani letterari, eventi teatrali e musicali, laboratori creativi per i più piccoli.

Il tutto promosso e organizzato dal Comune di Grosseto attraverso la biblioteca Chelliana e con il prezioso contributo della Pro Loco del paese, della parrocchia della frazione, della comunità di Nomadelfia, della Fondazione Il Sole, delle scuole grossetane e di altre realtà del mondo associazionistico locale.

La grafica del materiale promozionale dell’evento quest’anno ha come soggetto una Santa Famiglia del tutto particolare: infatti la foto artistica, realizzata da Claudio Paoli, rappresenta due esponenti della comunità batignanese che hanno interpretato in modo realistico il significato del presepe.

E’ stato sorprendente vedere quanta passione e calore abbiano messo gli abitanti di Batignano e tutti coloro che si sono prestati a dare vita a questa iniziativa – dichiara il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna. Un’esperienza che meritava di essere replicata e se possibile potenziata accogliendo così le richieste di questo antico borgo, fiore all’occhiello del nostro territorio, e rispondendo al successo riscontrato nella prima edizione da parte di tantissimi visitatori che hanno visitato Batignano nel fine settimana dedicato ai presepi“.

Quella del presepe vivente è un’antica tradizione che non smette mai di attirare turisti e appassionati – spiega il vicesindaco e assessore alla cultura e al turismo, Luca Agresti e soprattutto è una di quelle manifestazione che tengono vivo e vitale un territorio, le sue radici, la storia. In un connubio perfetto tra istituzioni e cittadini, tra pubblico e privato. Molte sono infatti le anime di questi eventi, dalle scuole alla chiesa, dal mondo del volontariato fino alla comunità di Nomadelfia. E a ognuno di loro va il grazie sentito del Comune, che da due anni ha voluto prendere a cuore questa manifestazione per valorizzarla come merita”.

Il programma

Sabato 8 dicembre
ore 16.30 – Chiesa di San Martino, via di Mezzo, Santa Messa. A seguire la benedizione e accensione dei presepi
ore 17 – Chiesa di San Giuseppe, via del Gelsomino, inaugurazione dei presepi fatti dagli alunni delle scuole grossetane

Sabato 15 dicembre
ore 16.30 – Sala Asbuc Usi civici, piazza Vecchie Scuole, inaugurazione mostra lavori dei laboratori di arte sperimentale in omaggio a Bruno Munari, a cura di Marcella Materazzi, con la partecipazione della Fondazione Il Sole di Grosseto
ore 17.30 – da via di Mezzo a Piazza Pieve di S. Martino, presepio vivente con i bambini della scuola materna Baticuore di Batignano
ore 18 – Chiesa di S. Giuseppe, via del Gelsomino, intermezzo musicale, a cura di Ivana Danti al clarinetto
ore 19 – Brindisi con le autorità e apericena augurale
ore 21 – Chiesa di S. Martino, via di Mezzo, “In nome della madre”, reading musicale con canto e musica dal vivo, a cura del Teatro Studio

Domenica 16 dicembre
ore 9 – via di Mezzo, camminata tra i presepi, a cura della Pro Loco di Batignano e Marathon Bike di Grosseto
ore 16 – salone parrocchiale, via dei Gaggioli, laboratorio creativo con lettura animata e atelier artistico per i più piccoli, a cura dell’associazione culturale Arte Invisibile
ore 18 – Chiesa di S. Giuseppe, via del Gelsomino, Intermezzo musicale, a cura di Ivana Danti al clarinetto
ore 19 – Sala Asbuc Usi civici, piazza Vecchie Scuole, canto di Natale, tratto da “A Christmas Carol” di Charles Dickens, letto e raccontato da Giacomo Moscato
ore 21 – Chiesa di S. Martino, “Natale di Note”, a cura di Elga Ermini, voce e flauto traverso, e Tiberio Crea, chitarra acustica

Da mercoledì 26 a venerdì 28 dicembre
Chiesa di San Martino, via di Mezzo, Peregrinatio Mariae, esposizione della Madonna delle Grazie, effigie proveniente dalla Cattedrale di San Lorenzo in Grosseto

Sabato 5 gennaio
ore 16 – salone parrocchiale, via dei Gaggioli, letture di Natale e laboratorio creativo per i più piccoli, a cura della biblioteca comunale Chelliana
ore 17 – sala Asbuc Usi civici, Piazza Vecchie Scuole, presentazione del volume “Focarili e falò rituali nell’Amiata e nelle Maremme della Toscana”, a cura di Edo Galli e Giulio Bardi, Edizioni Effigi 2017
ore 18 – da via di Mezzo a piazza Pieve di S. Martino, presepio vivente con i bambini della scuola materna Baticuore di Batignano… e poi… arrivano i Re Magi
ore 19 – Apericena in piazzetta
ore 21 – Chiesa di S. Martino, via di Mezzo, concerto della Filarmonica Città di Grosseto

Domenica 6 gennaio
ore 16 – salone parrocchiale, via dei Gaggioli, laboratorio creativo per i più piccoli, a cura dell’ Associazione culturale Amici di Sara
ore 18 – salone parrocchiale, via dei Gaggioli, In compagnia della Befana…, a cura della Pro Loco di Batignano
ore 19 – Chiesa di San Giuseppe, via del Gelsomino, premio Debora Sulas al presepe più originale fatto dagli alunni delle scuole cittadine, con accompagnamento musicale a cura di Ivana Danti al clarinetto

Per tutta la durata dell’iniziativa, presso il salone parrocchiale, in via dei Gaggioli, si terrà la mostra artigianale natalizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top