Pubblicato il: 3 Luglio 2018 alle 14:28

AmiataCultura & Spettacoli

Applausi e risate all’Amiata Piano Festival, a fine luglio i concerti “Euterpe”

Applausi e risate lo scorso weekend al 14°Amiata Piano Festival.

Al Forum Bertarelli di Poggi del Sasso, nel comune di Cinigiano, hanno entusiasmato il pubblico tutti i quattro appuntamenti della serie “Baccus“: il concerto sinfonico di apertura, la musica da camera, il tango jazz e la comicità irriverente che ha rallegrato la serata conclusiva.

Tutto esaurito giovedì 28 giugno per l’inaugurazione con l’Orchestra della Toscana, il suo acclamato direttore musicale Daniele Rustioni e tre concertisti di fama internazionale quali la violinista Francesca Dego, la violoncellista Silvia Chiesa e il pianista Maurizio Baglini. Insieme hanno dato vita a un’interpretazione intensa e trascinante della Sinfonia n. 6 “Pastorale” e del Triplo Concerto op. 56 di Beethoven.

Il sassofonista Javier Girotto e Gianni Iorio, al pianoforte e al bandoneon, hanno stregato gli ascoltatori venerdì con un programma dedicato al Tango jazz e alle atmosfere musicali della tradizione argentina. Applauditissime le loro riletture di classici come “Adiós Nonino” di Piazzolla e “Volver” di Gardel, ma anche i loro brani originali come le “Escenas Argentinas” e “Giorni di marzo”.

Platea in visibilio sabato per il chitarrista Giulio Tampalini, il violista Simonide Braconi, la violoncellista Silvia Chiesa e il pianista Maurizio Baglini, che hanno suonato insieme per la prima volta. Spettacolare il risultato dell’inedita “jam session” che spaziava da Robert Schumann a Mario Castelnuovo-Tedesco, fino a Hindemith, Gnattali, Bolling e Piazzolla.

Risate fino alle lacrime domenica con i Dosto & Yevski. Con la complicità dello stravagante mezzosoprano Donna Olimpia e dell’improbabile attrezzista di scena Blek, il duo composto da pianoforte e contrabbasso ha portato al Forum una ventata di comicità fresca, raffinata e irresistibile, che ha conquistato anche il gradimento dei numerosi bambini presenti in sala.

Molto apprezzate inoltre le degustazioni di vini della Cantina ColleMassari, offerte al pubblico durante l’intervallo dei concerti.

Fondato e diretto da Maurizio Baglini e sostenuto dalla Fondazione Bertarelli, il festival prosegue a fine luglio con la serie “Euterpe“: Silvia Chiesa e le nuove stelle della classica (26 luglio); David Helbock, piano jazz (27 luglio); Musica sull’acqua – Il Rossignolo (28 luglio).

Biglietti: www.boxofficetoscana.it – Informazioni: www.amiatapianofestival.com – Tel. + 39.339.4420336

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su