Torna “Follsonica”: tre concerti sulla spiaggia di Levante. Il programma

Inizia mercoledì 11 luglio, alle 22, “Follsonica – Prodotti sonori tipici“, la rassegna di musica dal vivo con i gruppi emergenti del territorio che giunge quest’anno alla dodicesima edizione.

La rassegna, promossa dall’associazione Eleri Music in collaborazione con il Comune di Follonica, è attuata in collaborazione con la cooperativa sociale Arcobaleno. Ingresso gratuito.

Il cartellone 2018 di “Follsonica – Prodotti sonori tipici” prevede un primo appuntamento mercoledì 11 luglio, alle 22, all’insegna del folk cantautorale maremmano di Frederikk e del blues acustico degli Amis From Jack White.

Il 18 luglio seguirà una “audiovisual night” con il punk dei Super Trutux e il progressive groove dei Fuck Yes nella seconda serata, infine, il 26 luglio, sarà una “rock pop night” con il pop punk dei Locker28 e l’electro pop de La Luna per il terzo evento conclusivo.

Consulente musicale della rassegna è il chitarrista de “I Matti delle Giuncaie” Andrea Gozzi, assieme a Alessio Marchiani e Roberto Federighi. Andrea Gozzi è musicista e ricercatore specializzato in musica all’Università Paris 8 Vincennes-Saint Denis. Collabora attivamente con il centro di ricerca, produzione e didattica musicale Tempo Reale di Firenze. Collaborano alla rassegna anche Virginia Bardoni e Irene Lorenzi per la grafica, l’ideazione del logo e la comunicazione.

I protagonisti si esibiranno sulla spiaggia di levante (via Spiaggia di Levante), una posizione privilegiata che conferisce alla rassegna semplicità e informalità, ma anche una forte carica suggestiva che si accentua soprattutto di sera, durante le splendide notti dell’estate follonichese. Cornice migliore non poteva essere presa in considerazione dal progetto Follsonica, che nasce e si sviluppa proprio nell’intento di legare la cultura e la musica al territorio follonichese, così fortemente intriso del suo mare e della sua spiaggia. Questa location viene così riconosciuta dai ragazzi come ideale per godersi serate libere all’insegna del divertimento e della musica.

Un appuntamento imperdibile, quindi, un percorso sempre ricco e diversificato con la voglia di rappresentare uno strumento delle ‘politiche giovanili’, un mezzo di espressione di tutto un mondo di idee, contenuti, energie dei ragazzi.

Da sempre, infatti, si è manifestata, soprattutto da parte dei giovani, l’esigenza di esprimersi attraverso la musica, di valorizzarsi in tal modo e di valorizzare la musica stessa, e di stringersi a tal fine in una sinergia sonora con il proprio territorio, comunicando tramite la musica, in maniera tanto forte e diretta, per aggregare, rappacificare, arricchire, divertire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top