“Una zampa in famiglia”: al via il progetto di didattica veterinaria dedicato agli studenti

Saranno oltre 200 gli alunni e gli studenti di tutte le scuole di ogni ordine e grado che parteciperanno ad un progetto di didattica veterinaria che verrà realizzato in collaborazione tra il Comune di Roccastrada e l’Istituto comprensivo “Pietro Leopoldo di Lorena Granduca di Toscana”. I progetti saranno realizzati in collaborazione l’Anmvi (Associazione nazionale medici veterinari italiani), la Lav (Lega antivivisezione) e il canile Dog Farm di Ribolla.

Tra i banchi di scuola si parlerà della promozione del corretto rapporto tra persone ed animali e le attività saranno animate da comuni obiettivi, ovvero sensibilizzare gli studenti verso tematiche come il rispetto dei bisogni legati al benessere di cane e gatto, porre le basi per l’elaborazione del concetto di adozione e responsabilità e prevenire il problema del randagismo con microchip e sterilizzazione.

Questi nel dettaglio i temi che verranno trattati:

  • il progetto “Una zampa in famiglia”, con l’intervento del veterinario dottor Angelo Stefanini;
  • il progetto Lav, che prevede l’utilizzo di materiale didattico on line;
  • il progetto “Conoscere i cani di canile”, con l’intervento dell’educatore cinofilo Massimiliano Pierini;
  • il progetto Pet Therapy.

Gli obiettivi educativi che Comune ed Istituto comprensivo intendono diffondere,sono finalizzati alla sensibilizzazione degli insegnanti e degli alunni, anche attraverso il coinvolgimento delle famiglie, nei confronti delle tematiche legate al rispetto dei diritti di tutti gli esseri viventi, a diminuire la diffidenza nei confronti delle diversità, rafforzare le capacità partecipative, aumentare le capacità di prendersi cura di sè e degli altri ed assumere responsabilità individuali e collettive all’interno della società.

Questa amministrazione comunale ha sempre manifestato una forte sensibilità nei confronti delle tematiche legate agli animali da compagnia, che si sono concretizzate anche in passato attraverso lo sviluppo e la promozione di iniziative volte a favorire la adozione dei cani randagi con la previsione di forme di riduzione di tributi – afferma l’assessore Emiliano Rabazzi –. I temi che intendiamo sviluppare con i progetti rivolti alle scuole rivestono particolare interesse, soprattutto per le ricadute sociali sulla comunità di Roccastrada, amplificando e confermando il processo di sensibilizzazione portato avanti dal programma di mandato di questa amministrazione“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top