Gli studenti incontrano la biodiversità: concluso il progetto nelle riserve naturali

Nell’ambito della convenzione triennale tra l’Istituto “B. Lotti” di Massa Marittima ed il Reparto Carabinieri Biodiversità di Follonica, al termine dei primi due anni del progetto Pon “Orientarsi per scegliere il futuro”, sabato 30 marzo, nell’aula multimediale della riserva naturale statale di Marsiliana, nel comune di Massa Marittima, si terrà la conferenza di presentazione dei lavori svolti dagli studenti degli indirizzi geotecnico e chimico nelle riserve naturali statali di Marsiliana e Duna Feniglia.

Durante i primi di anni del progetto, gli studenti dell’indirizzo geotecnico hanno provveduto alla realizzazione di una rete sentieristica per visite guidate all’interno della riserva naturale di Marsiliana. Sono stati rilevati 3 sentieri di tipologia diversa per quanto riguarda concerne la difficoltà, il tempo di percorrenza ed i punti di interesse. All’interno della riserva sono stati anche effettuati dei campionamenti di varie tipologie di suolo e successivamente sottoposti ad analisi fisiche nei laboratori dell’Istituto.

Gli studenti dell’indirizzo chimico hanno realizzato un piccolo giardino botanico con specie officinali in prossimità della Villa di Marsiliana. Obiettivo degli studenti è stato approfondire la conoscenza delle piante aromatiche ed officinali, con particolare attenzione alle varietà tipiche della zona, ed estrazione dei principi attivi utilizzati effettuata nei laboratori dell’Istituto. Inoltre, nelle riserve di Marsiliana (Massa Marittima) e Duna Feniglia (Orbetello), sono stati effettuati dei campionamenti di acque superficiali e di suoli per essere successivamente analizzate.

Alla conferenza, oltre agli studenti, interverranno: Marta Bartolini, preside dell’Istituto “Bernardino Lotti”; Marcello Giuntini, sindaco di Massa Marittima; Laura Freddi, proprietaria dell’azienda “Le Germandine” di Suvereto, fornitrice di alcune specie officinali; i genitori degli studenti coinvolti nel progetto; il Colonnello Giovanni Quilghini, Comandante del Reparto Carabinieri Biodiversità di Follonica.

Il progetto, innovativo per le metodiche, ha consentito agli studenti di accrescere le proprie conoscenze e di poter realizzare un prodotto finito realizzato con specifiche competenze; all’organo gestore delle riserva naturali coinvolte di poter fruire della realizzazione di sentieristica fruibile dai visitatori e risultati di analisi fisico – chimiche dei terreni.

Il Reparto Carabinieri Biodiversità di Follonica e il suo personale coinvolto è stato piacevolmente colpito dalla competenza e l’entusiasmo che tutti i ragazzi hanno dimostrato durante tutte le fasi dei lavori. Aver condiviso un obiettivo dalla progettazione alla realizzazione è stata una esperienza di innalzamento dei livelli di conoscenza e di competenza” ha dichiarato il Comandante Colonnello Giovanni Quilghini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top