Follonica

Follonica: c’è il progetto per la rotatoria di via Leopardi

Finalmente, dopo anni di attesa, grazie all’impegno dell’amministrazione comunale e la forte collaborazione  con l’ufficio tecnico provinciale, il progetto della rotatoria tra la strada Aurelia e via Leopaldi, l’entrata di Follonica dalla parte del cimitero, è pronto”.

A dichiararlo è il sindaco Andrea Benini.

“Nonostante le oggettive difficoltà della Provincia, dovute allo svuotamento di risorse e all’assestamento organizzativo conseguente alla riorganizzazione istituzionale avvenuta tra dicembre 2015 e gennaio 2016 – spiega il sindaco, l’ufficio tecnico provinciale e i due dirigenti che si sono succeduti, Renzo Ricciardi prima e Silvia Petri adesso, hanno dato priorità a Follonica e oggi abbiamo  l’elaborazione finale del progetto”.

La rotonda che immette a Follonica dall’Aurelia, su via Leopardi, rappresenta un incrocio molto utilizzato e altrettanto pericoloso, negli anni sede di  tanti incidenti, alcuni gravi, tanto che i cittadini follonichesi hanno da sempre reclamato questo intervento e finalmente è arrivata la risposta: un progetto esecutivo per un importo di 177.000,00 euro.

Fattivamente, il progetto prevede la sistemazione della rotonda, con la demolizione parziale delle aiole di via Leopardi (su un lato): questo agevolerà la realizzazione della rotatoria di 14 metri, sormontabile per un metro e mezzo, con andamento planimetrico nell’attuale Aurelia.

“Il più è stato fatto – conclude il sindaco Benini, ci sono il progetto e  la determinazione dei costi:  siamo già in movimento per  trovare le risorse, che troveranno definizione nel Piano triennale delle opere pubbliche, dove il progetto sarà inserito. Ci siamo già attivati per accedere ad alcune forme di finanziamento per arrivare ad una veloce realizzazione e spero che i tempi di realizzazione siano piuttosto veloci”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button