AmbienteCosta d'argento

Progetto Retralags: Orbetello ospita il workshop transfrontaliero

Due giornate intense di lavoro, che vedranno protagonisti esperti di settore, istituzioni regionali, nazionali e comunitarie

Al via il workshop transfrontaliero promosso dal Comune di Orbetello, partner strategico del Progetto Retralags, dal 28 al 29 gennaio, in sinergia con il Comune di Alghero, ente capofila del Progetto Retralags.

Due giornate intense di lavoro, che vedranno protagonisti esperti di settore, istituzioni regionali, nazionali e comunitarie, coinvolti in interventi circolari, dibattiti e laboratori di scambio e confronto con il supporto di ecoazioni.

L’evento rappresenta uno spazio di confronto che capitalizza l’esperienza di Retralags inserendola in un contesto di condivisione più ampio, animato dai contributi di esperti di settore nazionali ed esteri (gestione delle acque, valorizzazione produttiva e culturale dei sistemi fluviali/lagunari/lacuali) e da referenti di varie istituzioni a livello europeo, nazionale e regionale.

Retralags – Rete transfrontaliera delle lagune, dei laghi e degli stagni è un progetto finanziato dal Programma Comunitario Interreg Marittimo Italia-Francia 2014-2020, lanciato nel febbraio 2017 per realizzare un percorso comune di gestione integrata e sostenibile del patrimonio naturale e culturale delle lagune, dei laghi e degli stagni dello spazio di cooperazione transfrontaliera.

Martedì 28 gennaio sarà protagonista l’esperienza di Retralags, nel segno di una gestione integrata dei bacini intesa come leva per una valorizzazione economica, ambientale, sociale e culturale dei territori interessati. Parteciperanno i referenti del Comune di Alghero, del Comune di Orbetello, con l’assistenza tecnica della Regione Toscana, del Cirspe, della Collectivité territoriale de Corse, del Department du Var, del Comune di Massarosa, della Provincia di Lucca e di Ifremer.

Mercoledì 29 gennaio sarà protagonista il tema della governance dei territori delle acque, sviluppato lungo un arco di condivisione che affronterà gli scenari di lungo periodo a livello europeo e nazionale per i territori che hanno aderito ai contratti di fiume/lago/laguna/stagno e che sono fortemente impegnati ad operare con logiche multilivello e multiscala. Parteciperanno l’assessore all’ambiente del Comune di Orbetello, Luca Minucci, il Dipartimento di architettura, design e urbanistica dell’Università di Sassari,  rappresentato da Alessandra Casu, il referente del contratto di baia della Metropoli Tolone Provenza Mediterraneo, Magali Roux, il Comitato tecnico scientifico della Fondazione Polo universitario grossetano, rappresentato da Antonio Lodovico, la Provincia di Lucca con Maria Pia Casini e Massimo Bastiani, la Regione Sardegna con la referente dell’Autorità del Distretto idrografico Nicoletta Contis, il Centro regionale di programmazione,con Sandro Sanna, la Regione Toscana con l’Autorità di bacino, rappresentata da Massimo Lucchesi, il Consorzio di Bonifica Toscana Nord, con Ismaele Ridolfi, e la Direzione difesa del suolo e Protezione civile, con Rosaria Montani.

La giornata del 29 gennaio, conclusiva del workshop transfrontaliero, si arricchirà della partecipazione di Andrea Bianchini, della Commissione europea Dg Ambiente, e di Mario Clerici, dell’Osservatorio nazionale sui contratti di fiume; la conclusione dei lavori sarà affidata a Roberto Berardi, senatore e consigliere comunale di Orbetello.

I partner di progetto auspicano “una maggiore consapevolezza della valenza strategica dei contratti di fiune/lago/laguna e stagni nei diversi processi programmatori nazionali e regionali superando il ruolo di mera premialità per divenire vero e proprio strumento di programmazione“.

Il workshop è aperto al pubblico, per qualsiasi informazioni si rimanda alla segreteria organizzativa dell’evento.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button