FollonicaScuola

Polo scolastico, approvato il progetto definitivo: ecco come sarà

Sarà un vero e proprio "Civic Center", un punto di riferimento per tutta la città

La giunta comunale di Follonica ha approvato venerdì scorso il progetto definitivo del Polo scolastico che sorgerà al Parco centrale, elaborato dagli studi “Politecnica – Building for humans” e “Marcon Boffo – Architetti”, che riesce a coniugare un impianto architettonico modulare e funzionalmente diviso in blocchi distinti ad un’immagine esterna unitaria e contemporanea che sfrutta al massimo la luce naturale garantendo spazi ampi e ariosi.

Sarà un vero e proprio “Civic Center“, un punto di riferimento per tutta la città, che concretizza la volontà di privilegiare un’immagine unitaria per il nuovo complesso scolastico, che però si presenta funzionalmente diviso in blocchi distinti utilizzabili indipendentemente l’uno dall’altro, in diverse fasce orario e da utenti diversi:

  • “Civic Center” al piano terra con ingresso indipendente;
  • scuola secondaria di primo grado con indirizzo musicale “L. Pacioli” (primo piano) con ingresso indipendente;
  • scuola secondaria di primo grado “A. Bugiani” (secondo piano) con ingresso indipendente;
  • palestra omologata dal Coni, destinata alle attività sportive didattiche degli istituti scolastici in orario scolastico e all’attività di associazioni sportive affiliate in orario extrascolastico.

L’idea del Polo scolastico – dichiara il sindaco Andrea Beniniva oltre la mera costruzione di un edificio nuovo e pone le basi per realizzare concretamente una comunità educante a Follonica. Crediamo fortemente in un sistema verticale e orizzontale di collaborazioni che coinvolga non solo il mondo della scuola, ma tutti i soggetti territoriali del pubblico, del privato sociale e del privato, che possono contribuire alla realizzazione degli obiettivi condivisi che gli stessi si danno: famiglie, scuole, istituzioni, forze dell’ordine, fondazioni, associazioni, cooperative sociali, organizzazioni di volontariato, onlus, parrocchie, società sportive, università. La sfida è quella di riuscire ad indirizzarsi all’infanzia, all’adolescenza e alle famiglie, considerandoli non solo come destinatari dei servizi, ma come protagonisti e attori attivi delle iniziative programmate e attivate“.

Le aule del nuovo Polo scolastico sono concepite come “aule laboratorio disciplinari“, progettate e allestite con un setting funzionale, flessibile, ottenuto grazie ad arredi modulari, scomponibili e assemblabili. Questa configurazione progettuale recepisce le nuove direttive del Miur in cui l’aula non è più intesa come ambiente didattico chiuso in cui gli alunni subiscono in maniera passiva una didattica frontale, ma si apre a nuove esperienze collettive per un percorso condiviso di accrescimento.

“L’approvazione del progetto definitivo – dichiara il vicesindaco Andrea Pecorini, con delega ai lavori pubblici – ci permette di avviare subito la procedura per ottenere i pareri e avere il progetto esecutivo entro il mese di maggio. Questo significa che, indicativamente, le procedure di gara potranno essere esperite nell’anno in corso. Il progetto è estremamente innovativo non solo dal punto concettuale, ma riesce anche a inserirsi perfettamente nell’ambito dell’area del Parco Centrale Il progetto prevede, infatti, di conservare le alberature esistenti e prevede nuove piantumazioni in tre parti dell’area: lungo le due linee di parcheggi, a protezione della visibilità dei due campetti didattici esterni e per creare un piccolo bosco al limite sud del lotto, dove si prevedono aree di riconfigurazione altimetrica e per il gioco all’aperto. Le aree esterne, fatta eccezione per i campi sportivi all’aperto, saranno accessibili e fruibili da tutta la comunità configurandosi così come vero e proprio parco urbano“.

Un importante polo di attività all’interno del complesso è costituito dalla nuova palestra Coni, a uso sia pubblico che scolastico, a cui si accede dalla via del parco e presenta accessi distinti per spettatori, associazioni sportive locali, atleti e studenti.

Come palestra scolastica lo spazio palestra è destinato allo sviluppo motorio, ma può essere utile per favorire le relazioni sociali e per questo, in relazione all’opportunità di svolgere al suo interno attività sportive in orario extra scolastico, è stato dotato di un adeguato spazio per il pubblico e ne è stato considerato l’inserimento nel contesto urbano e paesistico. L’impianto sportivo diviene quindi un’opportunità per tutta la comunità. Per questo motivo la palestra svolge un doppio servizio: palestra scolastica e palestra Coni basic.

Come palestra scolastica ha spogliatoi per i ragazzi e per gli insegnanti e inoltre il campo da gioco è diviso in due parti da una tenda mobile per essere utilizzata indipendentemente dalle due scuole “Pacioli” e “Bugiani”.

Il progetto prevede inoltre la realizzazione all’interno del lotto di nuovi campetti sportivi all’aperto.

L’essere riusciti – continua il sindacoad inserire nel progetto la realizzazione di una palestra omologata Coni ci permette di poter dare risposte alle società sportive di Follonica. Il tessuto associazionistico sportivo cittadino, da sempre vitale e ricco di attività, aveva bisogno di un ulteriore spazio, che potesse ospitare partite e allenamenti in sicurezza“.

Grande importanza avrà la nuova viabilità di accesso al Polo scolastico, che privilegerà l’uso di mezzi sostenibili: accanto all’area di parcheggio per le auto saranno, infatti previsti, percorsi ciclopedonali e due parcheggi per le biciclette con rastrelliere che garantiscono la fruizione dello spazio verde aperto non solo agli studenti, ma a tutta la comunità.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button