Pubblicato il: 3 Dicembre 2019 alle 12:02

AttualitàColline Metallifere

Se adotti un cane il Comune ti riduce la Tari: al via il progetto per favorire le adozioni

Partirà nei prossimi giorni un progetto per favorire ed incrementare le adozioni dei cani presenti nel canile Dog Farm di Ribolla

Partirà nei prossimi giorni un progetto per favorire ed incrementare le adozioni dei cani presenti nel canile Dog Farm di Ribolla; sarà la Lega nazionale per la difesa del cane – Sezione di Grosseto, per conto del Comune di Roccastrada, ad avviare una serie di azioni mirate alla sensibilizzazione ed alla promozione di azioni utili a favorire adozioni responsabili e consapevoli.

Il progetto nasce dalla collaborazione e dal lavoro già avviato dal canile Dog Farm di Ribolla.

I protagonisti sono i cani, ospiti della struttura, l’obiettivo è farli conoscere, dar loro maggiore visibilità attraverso le loro storie, la descrizione delle loro caratteristiche individuali per promuovere corretti abbinamenti e adozioni consapevoli e responsabili. La campagna di adozione verrà promossa mediante una pubblicizzazione capillare sulle pagine Facebook dell’associazione e del canile.

L’amministrazione comunale – afferma Emiliano Rabazzi, assessore all’ambiente di Roccastrada – è attenta da sempre a iniziative di sensibilizzazione tese a sviluppare un territorio e una comunità amici degli animali, con particolare attenzione verso i cani. Per questo motivo abbiamo sostenuto con favore il progetto della sezione di Grosseto della Lega nazionale per la difesa del cane, che ringrazio, puntando a promuovere stili corretti nella relazione fra uomo e cane, interpretando il loro linguaggio e tutelando la qualità di vita degli animali e il loro rispetto. Al di là degli aspetti legati all’adozione, che di per sé è un gesto nobile nei confronti degli amici a quattro zampe, è doveroso ricordare che questa attività viene incentivata dal Comune con una forte riduzione della Tari“.

Nell’adozione di un cane – spiega Silvia Preziosi, responsabile della Lega nazionale per la difesa del cane sezione di Grosseto – l’unico parametro fondamentale che deve essere tenuto in considerazione è l’attitudine comportamentale che deve essere perfettamente compatibile con il proprio stile di vita. Ogni cane in realtà si affeziona alle persone con cui stabilisce relazioni attraverso esperienze divertenti e gratificanti o tramite percorso di educazione, e tutto avviene, indipendentemente dalla sua età“.

Possiamo essere attenti, premurosi, affettuosi – prosegue Preziosi, ma il cane ci supera sempre. La sua amicizia è solida, costante, empatica, capace di regalarci un sorriso inatteso, un conforto e un sostegno nelle giornate amare che comunque la vita riserba. E se sapremo ascoltarlo, se riusciremo a vincere la debolezza di volerlo dominare, se daremo ali alla sua prospettiva, lui ci porterà in dimensioni sconosciute, farà di noi dei capitani coraggiosi, dei bambini stupiti, degli ingenui saggi. Al cane non manca la parola, il cane ti toglie la parola perché davanti a lui non puoi che rimanere meravigliato“.

La Lega nazionale per la difesa del cane è un’associazione senza finalità di lucro che ogni anno consente di salvare e accudire migliaia di cani e di gatti e di promuovere stili di vita corretti in relazione ad una società etica ed attenta, che sia migliorativa per le condizioni e per la qualità della vita degli animali e degli umani. L’organizzazione di campagne di sensibilizzazione e informazione per l’adozione è una delle attività prioritarie dell’associazione; l’auspicio è che il progetto sul canile di Ribolla, che prenderà presto il via, favorisca una maggior sensibilizzazione dei cittadini ed incentivi la volontà verso un’adozione consapevole.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su