Castiglione della PescaiaNotizie dagli Enti

Rigenerazione urbana: il Comune presenta progetti per 3,6 milioni di euro grazie al Pnrr

Nell’ultima seduta del Consiglio comunale è stata approvata la convenzione fra i Comuni di Castiglione della Pescaia e di Gavorrano con l’obiettivo di ottenere i finanziamenti legati al Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) ed attuare così interventi di rigenerazione urbana.

La programmazione associata dei due enti maremmani permette, infatti, di superare la soglia dei 15mila abitanti, requisito obbligatorio per accedere ai finanziamenti destinati ai Comuni per progetti di rigenerazione urbana aventi come oggetto tematiche ambientali, sociali, di coesione sociale e di riqualificazione urbana.

«La nostra amministrazione sarà capofila di questa fondamentale gestione associata – spiegano Elena Nappi e Federico Mazzarello, rispettivamente sindaco e vicesindaco di Castiglione della Pescaia – e sarà per noi di primaria importanza farci carico degli adempimenti necessari al fine di ottenere queste risorse indispensabili per i nostri Comuni».

«Abbiamo condiviso con il sindaco di Gavorrano, Andrea Biondi, questo iter procedurale, districandoci nella complessa macchina burocratica che è il Pnrr per i Comuni sotto i 15mila abitanti – afferma la prima cittadinaperché non volevamo perdere un’occasione come questa, unica per il nostro territorio, di ottenere le risorse messe a disposizione dal Ministero per i piccoli Comuni. La documentazione tecnica per procedere è stata inviata e, se l’esito del bando sarà per noi favorevole, i progetti saranno immediatamente finanziabili come da norma Pnrr. Il Comune di Castiglione ha presentato progetti con una richiesta di finanziamento per 3,6 milioni di euro, che va a sommarsi al milione e cento di Gavorrano per il recupero degli edifici delle ex miniere».

«Tra i progetti candidati dalla nostra amministrazione – continuano sindaco e vicec’è la realizzazione del parco pubblico/bosco urbano nell’area ex Paoletti, del valore di 1 milione e 60mila euro, che prevede la bonifica dell’area in questione e la sua rinaturalizzazione, accompagnato da un progetto di opere pubbliche e viabilità nella zona di accesso al paese per l’importo di 1 milione e 478mila euro. I proventi del Pnrr saranno, inoltre, indirizzati al compimento del secondo stralcio della “Fattoria delle anatre”, per un importo di 480mila euro, e del parco pubblico del lungomare di via Roma, per un importo di 500mila euro. Infine, rientra nelle caratteristiche richieste dal bando anche il recupero della pineta pubblica sita in località Casetta Civinini, da poco entrata a far parte del patrimonio comunale».

«Essendo Castiglione della Pescaia un piccolo Comune – spiega il vicesindaco Mazzarello, delegato alle infrastrutture e alla rigenerazione urbana – non è stato possibile creare un apposito ufficio Pnrr, al suo posto ha preso vita l’Ufficio unico di coordinamento per i progetti Pnrr ed è stato nominato coordinatore il dottor Fabio Menchetti, responsabile dell’ufficio Urbanistica e Rigenerazione urbana. Tale ufficio vedrà la partecipazione attiva di più settori del nostro Comune dai Lavori pubblici, al Patrimonio, alla Ragioneria, oltre a quello del Governo del territorio, e tutti avranno un ruolo fondamentale per la riuscita dei progetti».

«Castiglione della Pescaia e Gavorrano hanno lavorato in sinergia per dar vita a progetti di qualità che rappresentano una grande opportunità di sviluppo per i nostri paesi, in perfetta linea con gli obiettivi di rigenerazione che sono stati messi al centro delle nostre politiche urbanistiche. L’opportunità offerta dai Pnrr di ottenere fondi straordinari è ad oggi occasione imperdibile per le amministrazioni pubbliche locali. Abbiamo agito e continuiamo a farlo – concludono i due amministratori castiglionesiper rispondere a precise esigenze e caratteristiche dei nostri territori e siamo certi che il tutto sfocerà in un rilancio dell’economia delle nostre realtà».

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button