Economia

Premio Mercurio 50&PIÙ 2017, tra loro alcuni imprenditori grossetani: ecco chi sono

C’erano anche gli imprenditori grossetani, Roberto Cameli, Marcella Cicaloni, Giuseppe De Matteis, Armando Fommei, Walter Pisani tra i cinquantasei operatori toscani del terziario che domenica 26 marzo hanno ricevuto il Premio Mercurio, l’onorificenza di carattere regionale assegnata ogni due anni da 50&Più e Confcommercio Toscana a chi ha dedicato una vita intera al commercio, al turismo, ai servizi.

La consegna delle targhe con l’effigie del dio alato della comunicazione e del commercio è avvenuta nel corso di una cerimonia seguitissima e ricca di emozioni, condotta dalla giornalista Serena Magnanensi. Sul palco c’erano l’assessore allo sviluppo economico del Comune di Firenze Cecilia De Re, la presidente di Confcommercio Toscana Anna Lapini, il presidente nazionale di 50&Più Renato Borghi e quello regionale Antonio Fanucchi.

Al fianco dei Maestri del commercio maremmani, non sono mancati a Firenze il presidente ed il direttore di Confcommercio Grosseto Carla Palmieri e Gabriella Orlando.

I premiati sono stati selezionati fra gli imprenditori di tutta la Toscana soci di 50&Più e già insigniti a livello provinciale con il titolo di “Maestri del Commercio” per i loro raggiunti 50, 40 o 25 anni di attività nei settori commercio, turismo e servizi.

“Il Premio Mercurio, che abbiamo deciso di istituire nel 2015, è un riconoscimento che valorizza una vita di lavoro e la capacità di essere riusciti a guidare con successo la propria azienda, a radicarla sul territorio, in molti casi a tramandarla a figli e nipoti – ha spiegato il presidente regionale di 50&Più Toscana Antonio Fanucchi -, ma vuole essere anche un ringraziamento per quanto, in termini di benessere, valori e conoscenze, queste persone sono riuscite a trasmettere alla società attraverso il loro impegno lavorativo. Le vostre imprese, i vostri negozi sono in ogni territorio un luogo insostituibile di ritrovo e di scambio di notizie e informazioni utili a tutti. Gli imprenditori che premiamo oggi sono per noi tutti un esempio di bellezza e cultura, per i più giovani uno sprone a puntare sulla professionalità perché oggi l’improvvisazione non paga e c’è bisogno di ridare valore all’esperienza”.

“L’amministrazione è al fianco dei commercianti e delle associazioni di categoria per dare risalto alle loro attività, che contribuiscono allo sviluppo cittadino – ha detto l’assessore allo sviluppo economico del Comune di Firenze per Cecilia Del Re-, oltre a portare prodotti e servizi di qualità, voi siete i primi presidi sociali nelle città, e fungete da emanazioni delle amministrazioni sul territorio, perché ci fate arrivare la voce dei cittadini. Io sono nipote di due commercianti fiorentini che a 50&Più erano iscritti – ha poi ricordato con commozione – mi sento quindi parte della vostra comunità e della vostra festa di oggi. È una vetrina importante per presentare storie di successo”.
“Voi rappresentate un mondo che va preservato – ha detto ai premiati la presidente di Confcommercio Toscana Anna Lapini -, la vostra intraprendenza ha aiutato a crescere non solo la vostra impresa, la vostra famiglia, ma anche la comunità in cui vivete. Dove ci sono imprese c’è possibilità di dare occupazione e creare quel benessere che, però, non è fatto solo di economia, ma di quel complesso di relazioni sociali e umane delle quali siete stati sapienti collettori. Chi ci governa deve difendere questi valori e deve darci sostegno concreto anziché farci vivere sotto la spada di Damocle di una politica economica bizzarra, che frena la ripresa. Ci preoccupano l’eliminazione dei voucher del lavoro, l’ipotesi di un ulteriore aumento dell’Iva, i tagli agli sprechi che non arrivano mai, così come non arrivano mai veri provvedimenti per ridare potere di acquisto alle famiglie, che sarebbe invece l’unico modo per far ripartire l’economia interna”.
“Commercio e città sono un binomio inscindibile. Non esiste una città ideale per i turisti, una per i residenti e una per i commercianti. Una città ideale riesce a dare risposte a tutti in egual modo. Per questo, le posizioni della nostra categoria e quelle delle Amministrazioni possono essere distinte, ma mai distanti. È interesse comune cercare una mediazione nell’interesse comune di far funzionare il sistema città“, ha sottolineato il presidente nazionale di 50&PIÚ Renato Borghi, ricordando poi che “dietro un’azienda non c’è mai solo un calcolo economico ma la passione. È la realizzazione di un sogno, il desiderio di fare qualcosa di speciale che resti nel tempo”.
50&Più, associazione di ultracinquantenni aderente a Confcommercio-Imprese per l’Italia. Fondata nel 1974, opera per la rappresentanza e la tutela dei propri soci e il riconoscimento degli over 50 come risorsa, promuovendone il ruolo sociale. Forte di 330.000 iscritti, è interlocutrice qualificata degli organi politico-istituzionali del Paese in materia previdenziale e sociale. È diffusa con oltre 1.000 sedi su tutto il territorio nazionale. Conta anche 29 sedi in 10 paesi del mondo.
www.50epiu.it

PREMIATI MERCURIO 50&PIU’ TOSCANA DALLA PROVINCIA DI GROSSETO

ROBERTO CAMELI
Nasce nelle Marche nel 1939 da una modesta famiglia contadina. A 20 anni si trasferisce in Toscana per lavorare come mungitore in una stalla di mucche presso un mezzadro della tenuta di San Donato. Roberto decide di trasferire la famiglia (genitori e fratelli) in Toscana, lavora in un distributore e dopo essersi sposato e già padre, decide con la moglie di aprire una bottega di generi alimentari ed osteria. Gli si offre la possibilità di gestire un Centro Commerciale in un campeggio sul mare, Roberto ci crede talmente tanto che diventa presidente della struttura per 30 anni. La sua passione ha sempre contagiato la famiglia, tanto è vero che oggi, le figlie ed i rispettivi mariti conducono aziende nel settore turistico. Roberto ha il merito di essersi sempre fatto benvolere come persona piena di principi e positività, senza mai anteporre i successi imprenditoriali.

MARCELLA CICALONI
Una mattina Marcella si sveglia con una domanda per il marito:” Che facciamo con queste tre macchine fotografiche e gli accessori?”. L’idea è subito di aprire un negozio di articoli fotografici e per finanziare il progetto si dovette vendere l’auto, iniziando l’attività in uno spazio di 12 mq che di li a poco si trasferì in uno di 24. L’intuizione era stata buona, dopo pochi anni Marcella ed il marito acquistano un importante immobile realizzando un sogno da imprenditori il nome “Fotonova Fotomercato”. Oggi l’azienda, ben radicata, è passata in mano ai figli, ma Marcella e consorte non fanno mancare il loro apporto.

GIUSEPPE DE MATTEIS
Dopo una breve esperienza a Milano come impiegato presso una grossa azienda chimica, nel 1964, Giuseppe inizia l’attività di agente di commercio nel settore abbigliamento femminile operando inizialmente in ben nove regioni dell’Italia settentrionale e centrale. Negli anni ’70 si trasferisce a Grosseto dove prosegue l’attività nelle province di Livorno, Siena, Arezzo e Grosseto. Per vent’anni è anche Vice Presidente dell’Associazione Commercianti di Grosseto e Presidente Provinciale degli Agenti di commercio. Consigliere della Camera di Commercio di Grosseto nel cui ambito ricopre diversi incarichi fra cui presidenza dell’albo per la tenuta del ruolo degli agenti e rappresentanti.

ARMANDO FOMMEI
Nasce a Grosseto il 25 dicembre 1950. Vive una vita nello sport con il babbo Fosco concessionario delle più importanti case produttrici di biciclette (Bianchi). Appassionato da sempre di ciclismo – sport che pratica tutt’ora – collabora dai 15 anni in su nell’azienda di famiglia che tratta articoli sportivi. Studente lavoratore si laurea a Siena in Economia Politica. Nel il tempo libero scia, e poi corre le più importanti maratone nel mondo, da quella di New York a quella di Lisbona. Negli ultimi anni della sua vita lavorativa dopo aver chiuso l’attività di articoli sportivi, entra nel mondo dell’ottica collaborando con una delle più importanti Case al mondo. Infine nell’anno 2012 chiude la sua esperienza nel mondo del lavoro.

WALTER PISANI
Walter inizia una carriera lunga 45 anni nel 1959, il mondo è quello dell’abbigliamento. Inizia come commesso in un ingrosso tessile di Grosseto, ma ben presto dopo il servizio militare come vigile del fuoco, diventa agente di commercio e nel 1973 diventa capo area della Forest di Pisa per il centro Italia. Nel frattempo entra a far parte del sindacato degli Agenti e dei Rappresentanti per l’Ascom locale, ricoprendo al suo interno vari ruoli come quello di Vice-presidente. Negli anni ’80 apre sempre con la Forest un negozio di abbigliamento a Grosseto, dedicandosi anche alle sue passioni, diventa presidente del Karting Club Grosseto, e cura una trasmissione radiofonica di Motori. Chiude il negozio e torna alla libera professione degli agenti di commercio per più marchi leader nel settore. Nel 2005 chiude la sua carriera lavorativa, continuando però, la sua passione sportiva.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button