Pubblicato il: 28 Ottobre 2019 alle 9:46

GrossetoScuola

Robocop Junior: pioggia di premi per il progetto degli studenti del Polo tecnologico

Proseguono i successi e i riconoscimenti per il Polo Manetti Porciatti

Proseguono i successi e i riconoscimenti per il Polo Manetti Porciatti, una delle eccellenze nel campo della robotica educativa a livello internazionale.

L’ultimo consenso è arrivato con la partecipazione alla fiera dell’innovazione di Roma, il Maker Faire, grazie all’invito che l’organizzazione della capitale ha fatto ai vice campioni d’Europa e già campioni del mondo di RoboCup Junior, a cui è stato assegnato uno stand e un soggiorno gratuito alla competizione Call for Schools, organizzato dallo stesso Maker Faire e dal Miur per presentare i 20 migliori progetti italiani delle scuole.

E’ stato uno stand molto seguito – ammette il professor Daniele Dattrino, vera anima del progetto -. Abbiamo portato i nostri robot e allestito un campo per dimostrazione, gestito dagli studenti Matteo Biscotti e Imantas Colarieti Tosti, che hanno sconfitto la squadra dell’Iti di Verbania nella partita dimostrativa della domenica”.

Prima dell’evento romano, la squadra del Polo Manetti Porciatti, aveva ricevuto un prestigiosissimo riconoscimento nel contesto di Didacta a Firenze. “Si tratta – commenta il professor Dattrinodel premio che  Regione Toscana e il Ministero dell’istruzione, Università e ricerca, per mezzo dell’Usr per la Toscana, hanno assegnato per ‘L’eccellenza nella scuola’ grazie al progetto RoboCup, visto che, grazie al nostro lavoro e ai nostri successi, siamo diventati un esempio la cui esperienza sta facendo scuola”.

Infatti, a Firenze sono state premiate una ventina di scuole di tutta la Toscana, tra cui il Polo tecnologico Manetti Porciatti, unico istituto della provincia. A ricevere il riconoscimento dalle mani dell’assessore regionale alla Istruzione, Cristina Grieco, i neo diplomati in informatica ed elettronica,  Lorenzo Colombini e Paolo Martini, e gli studenti Matteo Biscotti (V EC), Imantas Colarieti Tosti (IV EC), Gabriele e Riccardo Benetello (IV EC/ET).

Ringrazio innanzitutto la dirigenza della scuola – spiega il professor Dattrino, che ha sempre puntato e creduto in questo progetto, ma anche le aziende Elettromar di Follonica, Tosti di Castel del Piano e il Collegio dei periti industriali di Grosseto, il cui supporto è stato determinante per affrontare le spese che le competizioni richiedono”.

“Questa è la scuola che vogliamo – è il commento del dirigente del Polo Manetti Porciatti, Margherita Rauccio -. Una scuola sinergica con il mondo del lavoro, ma anche innovativa e propositiva. Certi risultati si ottengono solo se esiste unità di intenti e condivisione degli obiettivi e soprattutto un gruppo docenti che mette impegno e idee oltre alla normale attività didattica”.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su