Home Colline del Fiora Sanità, il Pci: “Smantellati i servizi sul territorio, Regione colpevole”

Sanità, il Pci: “Smantellati i servizi sul territorio, Regione colpevole”

di Redazione
0 commento 112 views

Manciano (Grosseto). “Manciano è un comune dimenticato dal servizio sanitario regionale” .

È l’amara constatazione della segreteria provinciale del Pci e di Gabriele Porri, segretario della sezione del Pci di Manciano, che ha fatto un’analisi dettagliata della situazione del comune maremmano.

“Una situazione – afferma Porriche ha messo in risalto nel tempo le criticità dei presidi ospedalieri di Pitigliano e Orbetello, emerse anche dalle dichiarazioni dei sindaci, ma sulle quali risalta l’abbandono in cui versano i servizi nel comune di Manciano. Alle tante promesse annunciate nelle varie campagne elettorali dalla consigliera Spadi e sottoscritte nei patti territoriali tra Regione, Asl e sindaci delle Colline dell’Albegna, Manciano resta la Cenerentola, dove si è tagliato ormai quasi tutto. La Casa della salute ha una bella targa appesa fuori dalla porta, ma i servizi sono stati, con il tempo, completamente scardinati e, se si ha bisogno di quelle prestazioni territoriali, promesse ad ogni tornata elettorale, si deve ricorrere e rincorrere le risposte negli ospedali di Orbetello e Pitigliano, quando va bene, se non recarsi a Grosseto. Se si pensa, come indicato nei patti territoriali, che si dovevano ampliare per la riabilitazione intensiva i posti letto per il percorso neurologico di Manciano e si doveva nominare il responsabile medico ed infermieristico, se si dovevano attivare, come concordato, 12 posti letto di sollievo Manciano e Orbetello e 8 nuovi posti letto in Rsa, sempre nel comune di Manciano, oggi ci si chiede quando, dove e come?”.

“Non solo – incalza Porri –, poco è rimasto delle 43 ore di specialistica settimanali, dove erano presenti professionisti come il cardiologo, con effettuazione di visita, ecografia ed elettrocardiogramma, neurologia, oculistica, odontoiatria e stomatologia, ortopedia e traumatologia, otorinolaringoiatria, dermatologia, diabetologia e chirurgia generale. E gli ampliamenti previsti per l’assistenza infermieristica territoriale, le vaccinazioni, la geriatria con almeno 4 – 5 ore settimanali, la riabilitazione ambulatoriale, il consultorio con proiezione ginecologica con 4 ore a settimana, accompagnata dalla figura di un’ostetrica, uno psicologo, e un’assistente sociale secondo i bisogni e, infine, i percorsi di assistenza psichiatrica per adulti e per l’infanzia e l’adolescenza con professionisti di neuropsichiatria psicologo e logopedista, dove sono? Tutto rimasto nelle promesse pre elettorali, sulle carte sottoscritte dalle istituzioni, dall’Azienda sanitaria e sbandierato in lungo e largo dalla Regione Toscana che si limita a passerelle sul territorio con i suoi rappresentanti, che più che concretezza fanno tanta, troppa demagogia”.

“Si parla di sviluppo economico, ma senza servizi è impossibile sostenerlo e si creano invece le condizioni per indebolire ulteriormente i territori come Manciano, dove – conclude Porriera presente un ospedale che è stato chiuso, si sono annunciati investimenti sul territorio, ma con il tempo tutto si è fermato ed anzi quello che si sono visti sono i tagli. Pura demagogia alla quale, se si vuole bene a questo territorio, ci dobbiamo opporre e pretendere per la nostra comunità che si cambi rotta e si investa su un diritto universale come la salute”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy