Pubblicato il: 28 Giugno 2019 alle 13:57

CronacaGrosseto

Adolescente salta una fermata del treno: aiutato e accolto dagli agenti della Polfer

L’adolescente è stato molto intelligente e riflessivo, rivolgendosi subito al personale di bordo per chiedere aiuto

Mercoledì pomeriggio scorso, il capo treno del Freccia Bianca 8613, in viaggio da Genova a Roma Termini, ha contattato i poliziotti in servizio presso il Posto Polfer di Grosseto, segnalando la presenza a bordo di un adolescente di 14 anni che doveva scendere alla stazione di Campiglia, dove la madre lo stava aspettando e che, tuttavia, non si era accolto di essere arrivato a destinazione, saltando la fermata prevista.

L’adolescente è stato molto intelligente e riflessivo, rivolgendosi subito al personale di bordo per chiedere aiuto.

All’arrivo alla stazione di Grosseto, la prima dopo quella di Campiglia, i poliziotti della Polizia ferroviaria hanno provveduto ad accogliere il ragazzo, rassicurandolo ed offrendogli un gelato per farlo sentire ancor di più a suo agio.

In attesa dell’arrivo della mamma, il ragazzo è stato coccolato dai poliziotti, facendolo sentire come se fosse in famiglia e facendogli i complimenti per la maturità dimostrata nel gestire una situazione comunque carica di ansia per un bambino di quell’eta e spiegandogli, come previsto nel protocollo d’informazione “Train to be cool” che la Polizia ferroviaria di Grosseto illustra da anni, nelle scuole di tutta la provincia, i rischi ed i pericoli derivanti da comportamenti scorretti in ambito ferroviario ed a bordo treno.

Non sono mancati, al momento del saluto dei poliziotti, i ringraziamenti da parte della madre ed il ragazzo è stato invitato a tornare a trovare presto la Polizia ferroviaria di Grosseto.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su