Cultura & Spettacoli

“Poetry slam”: al Giardino dell’archeologia una serata dedicata alla poesia

Martedì 17 agosto al Bucinella Festival la gara tra poeti più famosa al mondo

La “Poetry slam” è una vera e propria sfida all’ultimo verso.

Martedì 17 agosto il Bucinella Festival presenta una serata dedicata alla poesia, ma soprattutto ai poeti. Saranno gli autori infatti, dalle 21, a sfidarsi sul palco del Giardino dell’archeologia (Grosseto) leggendo i loro componimenti per essere poi valutati da una giuria che decreterà il vincitore. L’ingresso alla serata è libero: sono richiesti il Green pass e la prenotazione al numero 331.7646562 o inviando una mail a bucinellafestival@gmail.com.

«Il Poetry Slam – spiegano gli organizzatori è nato nel 1984 in un jazz club di Chicago grazie a Marc Kelly Smith, all’epoca diciannovenne. Smith faceva l’operaio di mestiere e, nel tempo libero, il poeta. Organizzò una serie di incontri di lettura di poesia ad alta voce per il pubblico che, presto, si trasformò in una sfida amichevole tra poeti, con regole e premi. In Italia lo spettacolo è arrivato nel 2002: oggi la Lips, Lega italiana poetry slam, organizza veri e propri tornei e classifiche dei migliori poeti del Bel Paese».

Tra i gruppi più agguerriti ci sono gli “Yawpisti”, compagnia pisana che ha supportato l’organizzazione della serata grossetana. «Alcuni poeti si sono già iscritti per partecipare e leggere le loro poesie su palco – concludono dall’organizzazione, ma la sfida è ancora aperta: basta mandare un messaggio ai profili Facebook o Instagram del Bucinella Festival o, su WhatsApp, al 339.5245156».

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button