Pubblicato il: 21 Dicembre 2012 alle 16:55

Politica

Più Toscana: “A rischio l’apertura di cinque farmacie in provincia di Grosseto”

“È rischio paralisi per il concorso straordinario con cui saranno assegnate 131 sedi farmaceutiche in tutta la Toscana”. Lo afferma il consigliere regionale di “Più Toscana” e membro della IV commissione “Sanità”, Gian Luca Lazzeri, che commenta così il ritardo di 60 giorni sulla nomina della commissione esaminatrice che avrà il compito di giudicare le 2.000 domande presentate dai 5.000 partecipanti al concorso, predisponendo la graduatoria dei candidati sulla base del punteggio conseguito.

Secondo quanto riportato nel bando della Regione Toscana, in provincia di Grosseto sono 5 le sedi farmaceutiche di nuova istituzione messe a concorso, tutte nel comune capoluogo: nella zona del Casalone, in via Castiglionese, alla Rugginosa, a Marina di Grosseto e a San Martino.

“La commissione costituita al 40% da farmacisti – spiega Gian Luca Lazzerisarebbe dovuta essere istituita entro il 24 novembre, ossia a 30 giorni dalla pubblicazione del bando, come stabilito dall’articolo 7 dello stesso. Ma, stando a informazioni in nostro possesso, le persone che avranno il compito di stilare la graduatoria ancora non sono state nominate”.

Un’impasse che, se prolungata, danneggia i 5.000 partecipanti al concorso al pari dei cittadini che sono costretti a macinare chilometri per raggiungere la prima farmacia disponibile.

“Ci auguriamo – conclude Lazzeriche questo ritardo trovi una spiegazione solo nella burocrazia e chiediamo ai soggetti preposti alle nomine dei membri della commissione, a partire dalle associazioni rappresentative dei farmacisti, di procedere subito senza indugio”.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su