Home Colline del Fiora Dal Lazio a Saturnia per fare un bagno alle cascate termali: multati per violazione delle norme anti Covid

Dal Lazio a Saturnia per fare un bagno alle cascate termali: multati per violazione delle norme anti Covid

di Redazione
1 commento 11 views

Nell’ambito delle attività di controllo del territorio maremmano disposte dal Comando provinciale della Guardia di Finanza di Grosseto, finalizzate in particolare a verificare il rispetto delle disposizioni anti-contagio e inerenti gli spostamenti tra le regioni, una pattuglia della Tenenza di Orbetello ha accertato, da parte di tre persone provenienti dal vicino Lazio, la trasgressione degli obblighi previsti.

In dettaglio, nel corso del pattugliamento pomeridiano delle zone di campagna di Manciano (dove è presente la nota zona termale di Saturnia), i finanzieri hanno individuato tre maggiorenni (due uomini e una donna), i quali, provenienti da un comune laziale nel viterbese, stavano facendo il bagno nelle cascatelle termali in assoluta violazione delle norme – oltretutto proprio di recente ribadite in un nuovo Dpcm – che vietano gli assembramenti e gli spostamenti tra regioni senza validi motivi, nonché delle disposizioni che regolamentano il rispetto del distanziamento sociale e dell’uso delle mascherine.

La Guardia di Finanza rammenta che, ai sensi dell’art. 1, comma 10, let. f) del vigente Dpcm dello scorso 14 gennaio, le uniche attività termali che non sono sospese e possono quindi legittimamente operare, sono solo quelle (pur presenti e regolarmente operative, tanto in Toscana che in tutto il territorio nazionale) riconosciute quali “presidio sanitario” ed autorizzate alla prestazione di cure termali e balneoterapia collettiva in acqua termali.

Per i tre trasgressori è quindi scattata la verbalizzazione delle irregolarità, con una multa che va dai 400 euro ai 1.000 euro ciascuno; al termine delle procedure di rito sono stati invitati a rientrare nella loro regione di appartenenza.

“Le attività svolte si inquadrano tra i servizi coordinati dal Comando provinciale di Grosseto finalizzati a garantire la sicurezza pubblica, l’economia legale e la tutela della cittadinanza, nonché contrastare i comportamenti irresponsabili che, nel contesto emergenziale odierno – si legge in una nota delle Fiamme Gialle, mettono in pericolo la salute di tutti e rallentano il debellamento della pandemia“.

Print Friendly, PDF & Email

1 commento

GGG 21 Gennaio 2021 | 11:35 - 11:35

Veramente irresponsabili, avranno attaccato il virus a migliaia di persone.
Siamo veramente oltre il ridicolo.

Rispondi

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy