FollonicaNotizie dagli Enti

Piano urbano della mobilità sostenibile: due giornate di presentazione alla città

Il 5 e il 6 dicembre l'amministrazione comunale di Follonica ha organizzato incontri e dibattiti

A Follonica è arrivato il momento di presentare alla città il Pums, il Piano urbano della mobilità sostenibile. Per farlo sono stati organizzate due giornate di dibattito e ascolto, una dedicata al personale interno del Comune, e una dedicata alle cittadine e ai cittadini. La mattina del 5 dicembre sarà presentato il documento intermedio alla commissione consiliare competente e al gruppo di maggioranza; la sera, invece, si terrà un evento pubblico.

L’appuntamento è alle 21 nella sala Tirreno di via Bicocchi 53/A, dove l’amministrazione comunale presenterà il contesto pianificatorio e illustrerà il Piano strutturale e i Piani della mobilità e del commercio. A seguire, Citec, il Centro sull’innovazione tecnologica per la città, presenterà il Piano urbano della mobilità sostenibile e parlerà delle sue linee guida. Sarà poi fatto un focus specifico sul Piano del commercio da parte di Simurg, la società che offre servizi a supporto della programmazione delle politiche pubbliche. Il giorno seguente, invece, il 6 dicembre, dalle 9 alle 11 si terrà un workshop con i mobility manager aziendali e scolastici all’interno della sala Tirreno.

Il Pums è un piano strategico volto a soddisfare la domanda di mobilità di persone e merci nelle aree urbane e metropolitane in maniera sostenibile, al fine di migliorare la qualità della vita e delle città. Uno strumento fondamentale, che serve a sviluppare una visione di sistema della mobilità urbana, proponendo il raggiungimento di obiettivi condivisi di sostenibilità ambientale, sociale ed economica, attraverso azioni orientate a migliorare l’efficienza e l’efficacia del sistema della mobilità e la sua integrazione con l’assetto urbanistico-territoriale e con lo sviluppo socioeconomico.

Le varie fasi di elaborazione del Pums prevedono il coinvolgimento di tutti gli attori e della cittadinanza, mediante attività partecipative, informative e comunicative.

Solo i Comuni al di sopra dei 50mila abitanti hanno l’obbligo di presentare il Pums, ma l’amministrazione ha voluto comunque lavorare al Piano: scelta fatta nel segno delle politiche di sostenibilità.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button