Pubblicato il: 17 Gennaio 2020 alle 11:09

Castiglione della PescaiaNotizie dagli Enti

Verso il nuovo Piano strutturale: il Comune incontra i cittadini

Sono stati chiamati i professionisti, le associazioni di categoria, i cittadini e tutti i soggetti interessati a partecipare alla prima riunione

Lunedì 20 gennaio, alle 21, all’interno della sala consiliare in via Cesare Battisti, il sindaco Giancarlo Farnetani e il consigliere delegato alla pianificazione Fabio Tavarelli, assieme all’ingegnere Donatella Orlandi, responsabile del settore, danno il via agli incontri pubblici previsti per il nuovo Piano strutturale del Comune di Castiglione della Pescaia.

Sono stati chiamati i professionisti, le associazioni di categoria, i cittadini e tutti i soggetti interessati a partecipare alla prima riunione, che introduce ai successivi cinque appuntamenti tematici che si terranno ogni lunedì, alle 15, a partire dal 27 gennaio.

«Si tratta – afferma il sindaco Farnetanidi un momento strategico per contribuire alla formazione della nuova strumentazione urbanistica comunale. Gli incontri, previsti dalla legislazione nazionale e regionale, diventano anche un utile strumento di confronto tra la cittadinanza e l’amministrazione per arrivare ad una pianificazione condivisa e utile allo sviluppo del territorio comunale».

Sulla home page del sito istituzionale del Comune di Castiglione della Pescaia, al link www.comune.castiglionedellapescaia.gr.it, oltre a tutti gli elaborati già predisposti in questa prima fase, sono descritti nel dettaglio gli appuntamenti che a scadenza settimanale l’amministrazione comunale ha programmato sempre in sala del Consiglio e che vanno dal recupero e riqualificazione del territorio urbanizzato, allo sviluppo sostenibile del sistema dell’accoglienza, all’implementazione delle strutture per l’intrattenimento ed il tempo libero, alla razionalizzazione del sistema dei servizi e della mobilità e infine alla salvaguardia del paesaggio agrario.

«Abbiamo fatto – precisa il consigliere Fabio Tavarelli, delegato alla pianificazione – la sintesi delle previsioni del vecchio piano e il bilancio dei primi cinque anni del regolamento urbanistico. Forti di queste informazioni, e sempre all’insegna della tutela del paesaggio, adesso formeremo le linee di sviluppo più idonee per indirizzare il recupero dell’esistente e le nuove infrastrutture a intercettare le esigenze dei cittadini e quelle del mercato turistico e del lavoro».

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su