AmbienteAmiata

Il Comune presenta il Piano dei rifiuti: “Costi ridotti, tariffe più basse per i cittadini”

È stato presentato ieri, da parte di Sei Toscana ed Ato Toscana sud, il progetto dei servizi per l’anno 2020”.

A dichiararlo è Renzo Rossi, assessore all’ambiente di Castel del Piano.

Questo è in pratica il progetto di valorizzazione del servizio rifiuti per l’anno prossimo – spiega Rossi -. In sostanza, si tratta del Piano di programmazione con cui si misurano costi e servizi in vista della gestione dell’intero servizio che va dalla raccolta stradale allo spazzamento, al lavaggio delle strade ed a tutti i vari servizi accessori che caratterizzano il programma di ogni Comune in tema di rifiuti. Piano da cui si calcola, per una prevalente percentuale, l’importo delle tariffe a carico dei cittadini. Dunque un Piano fondamentale“.

“Un Piano da preparare con grande cura ed attenzione, da parte dell’amministrazione comunale, nelle richieste, cercando di ottimizzare al massimo il rapporto tra servizio di qualità e contenimento dei costi. Il Comune di Castel del Piano sta lavorando dall’inizio del nuovo mandato su questi obiettivi ed in questi ultimi cinque mesi sono intervenute varie valutazioni, idee, confronti e calcoli su come poter riuscire a raggiungere quegli obiettivi – continua Rossi -. Ebbene, ieri la presentazione ufficiale del Piano ha dato quelle soddisfazioni che tutti noi cittadini di Castel del Piano attendevamo, vale a dire una riduzione consistente a preventivo del costo dei servizi. Una riduzione che è stata calcolata dell’11% sul totale, con un risparmio complessivo di circa 70.000 euro“.

“Un risultato eccezionale alla luce del fatto che, come più volte detto, il nuovo servizio di conferimento, detto di prossimità, attraverso i prossimi cassonetti, sarà attivato a maggio 2020 e grazie a questo passo fondamentale aumenterà anche la percentuale di raccolta differenziata, che alla fine dell’anno prossimo dovrebbe attestarsi intorno al 35%, con obiettivo 60% per la fine del 2021. Questo ulteriore obiettivo consentirà altri risultati positivi per le tasche dei cittadini e renderà il Paese più pulito – spiega l’assessore -. Un altro dato straordinario, che fa capire l’importanza del messaggio che stiamo cercando di far passare ai cittadini sulla metodologia del conferimento e sul risparmio che se ne può ottenere, è quello della diminuzione consistente dei costi per il ritiro dei rifiuti ingombranti lasciati in ogni dove, diminuzione pari a 17.000 euro, ed il conseguente aumento per quelli della raccolta su chiamata, aumento pari a 4.000 euro. Dato che dimostra che sono diminuiti moltissimo gli abbandoni dei rifiuti ed aumentate molto le chiamate a Sei Toscana per il ritiro domiciliare. Un risparmio di 12.000 netto solo con questo agire civico e corretto dei cittadini, un risparmio che sarà ripagato a tutti nella Tari, ovviamente“.

“Dati che attendevamo e su cui abbiamo concentrato le nostre attenzioni e le competenze in collaborazione con i tecnici e di cui dobbiamo davvero essere soddisfatti. Ma gli obiettivi che ci siamo dati sono obiettivi ancor più ambiziosi per cercare di risalire la china in modo da far raggiungere a Castel del Piano il livello di qualità e di sostenibilità ambientale ed economica che merita da sempre – termina Rossi -. Tutto questo, come i dati di quest’anno dimostrano, potrà essere raggiunto non solo con la competenza e le scelte gestionali, ma anche e soprattutto con la collaborazione di tutti i cittadini. Grazie a tutti ed avanti così”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button