Pubblicato il: 4 Ottobre 2019 alle 17:03

GrossetoPolitica

“No allo Ius Soli”, al via la petizione di Fratelli d’Italia: “La cittadinanza non si regala”

"Continua il nostro impegno nelle piazze della nostra provincia"

Continua il nostro impegno nelle piazze della nostra provincia, per la raccolta delle firme per dire ‘No’ alla legge Boldrini, che prevede di fatto la cittadinanza automatica per gli immigrati“.

A dichiararlo è Fabrizio Rossi, portavoce provinciale di Fratelli d’Italia.

“Sabato 5 ottobre – prosegue il portavoce di Fratelli d’Italia, dalla mattina alla sera, saremo a Grosseto con un gazebo all’ingresso di Porta Corsica, per far sentire la nostra voce sul tema della cittadinanza, un tema cruciale e molto importante per in nostro Paese. Diciamo con forza ‘No’ alla legge sullo Ius Soli, perché riteniamo scandaloso che un Governo scelto da nessuno, e soprattutto non votato dagli italiani, possa legiferare su questioni così delicate per il futuro di tutta la nostra società italiana. Se l’intento di questo Governo giallorosso è quello di dare la cittadinanza automatica agli immigrati, perché in sostanza questo prevede la legge Boldrini, si abbia almeno il coraggio di chiedere agli italiani cosa ne pensano“.

“Una legge del genere, come al solito intrisa d’ideologia sinistroide, che ultimamente, vista anche l’ultima uscita strampalata del ministro dell’Istruzione che in nome del laicismo vorrebbe eliminare il crocefisso dalle scuole, umiliando così i nostri valori cristiani, non farebbe altro che sortire una sorta d’incoraggiamento all’immigrazione. In un momento storico come questo – conclude il portavoce di Fratelli d’Italiasollecitare nuovi la legge Boldrini non farebbe altro che creare nuovi conflitti sociali e andare contro il volere degli italiani“.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su