Costa d'argentoCronaca

Coronavirus: sei persone in quarantena volontaria tra Magliano e Montiano

Lo comunica il sindaco di Magliano Diego Cinelli dopo l'ordinanza del Governatore Enrico Rossi

Sono sei le persone in quarantena volontaria, tre a Magliano e tre a Montiano. Si tratta di due famiglie che vengono dal Nord Italia”.

Lo comunica il sindaco di Magliano Diego Cinelli dopo l’ordinanza del Governatore Enrico Rossi che dispone la quarantena per chi sia giunto dalle zone rosse o vi si sia recato da meno di due settimane.

Faccio appello – afferma il sindaco a tutti coloro vengono dalla Lombardia o dalle province che sono inserite nelle zone rosse a mettersi in quarantena volontaria, seguendo le normative vigenti ed evitando così di incorrere nelle sanzioni previste. Lo stesso appello lo rivolgo ai cittadini che, nelle ultime due settimane, si fossero trovati a viaggiare nelle province inserite nella lista”.

Nel frattempo il Comune di Magliano ha disposto di tenere aperti gli uffici solamente su prenotazione.

In orario di apertura al pubblico – afferma il sindaco tutti coloro che dovranno recarsi negli uffici dovranno prenotarsi contattando lo 0564.59341 e rispettando le norme di legge, sia utilizzando i dispenser del disinfettante, sia mantenendo almeno un metro di distanza dal personale”.

Un altro appello il primo cittadino lo rivolge ai bar, ai ristoranti ed agli esercizi commerciali. “Chiedo a tutti di attenersi rigidamente alle norme – afferma Diego Cinelli -. Questo per evitare la sanzione della sospensione della licenza. Il momento è difficile, ma seguendo con attenzione le leggi sono convinto che si possano limitare al massimo i disagi, sia per l’utenza che per i commercianti”.

L’ultima raccomandazione è per i cittadini. “Invito tutti – afferma il sindacoa limitare al massimo gli spostamenti e solo laddove questi siano necessari. Se dovesse persistere qualche sintomo o si fosse entrati in contatto con persone a rischio faccio appello a contattare il numero verde della Regione Toscana 800.579579 ed attenersi rigidamente alle disposizioni fornite dai sanitari”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button