Pubblicato il: 19 Aprile 2018 alle 20:15

Costa d'argentoCronaca

Perseguita la ex e le brucia la macchina: scoperto 54enne

Non aveva accettato la fine della relazione sentimentale con la compagna ed aveva dato il via ad una serie di atteggiamenti persecutori nei suoi confronti, ingiurie, minacce e chiedendole indietro la restituzione di somme di denaro corrispostele in precedenza.

L’uomo, un romano di 54 anni, come accertato dai carabinieri di Albinia, aveva ripetutamente effettuato degli appostamenti sotto l’abitazione dell’ex compagna, ad Albinia e, in più occasioni, le aveva fatto trovare dei bigliettini sul parabrezza dell’auto e scritte sul muro esterno dell’edificio in cui la donna abitava, a contenuto fortemente offensivo o minatorio, e le aveva addirittura squarciato gli pneumatici dell’auto.

Recentemente, l’uomo aveva dato fuoco all’auto della sua ex, parcheggiata nelle vicinanze dell’abitazione, provocando nella donna un grave stato di ansia e di paura.

Il cinquantaquattrenne era stato ripreso da una telecamera presente in zona, che lo aveva ripreso mentre appiccava fuoco alla vettura, cospargendole il cofano di liquido infiammabile. Inoltre, l’indagato, nel corso del tempo, aveva posto in essere altre condotte illecite ai danni della donna, tra cui un episodio, avvenuto nel 2017, che le aveva causato delle lesioni.

L’incendio dell’auto aveva danneggiato anche il box al quale si era esteso, nonchè a parte della palazzina del condominio dove abitava la donna, suscitando grande preoccupazione e sconcerto tra i condomini.

Così ieri, i carabinieri della Stazione di Roma Cecchignola, su richiesta dei carabinieri di Albinia, hanno dato esecuzione ad una misura cautelare personale, che consiste nel divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla ex, emessa dalGip del Tribunale di Grosseto su richiesta della Procura di Grosseto.

 

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su