Cultura & SpettacoliGrosseto

“Per me si va”: al via le incursioni dantesche di Mario Perrotta al Giardino dell’Archeologia

Lunedì 19 luglio debutta la rassegna con Bartezzaghi, Scommegna e Chiappori

La rassegna “Per me si va” di Mario Perrotta debutta lunedì 19 luglio, alle 21, al Giardino dell’Archeologia di Grosseto.

Sul palco il giornalista e scrittore Stefano Bartezzaghi, l’attrice Arianna Scommegna e la giornalista e critica teatrale Sara Chiappori. Il biglietto costa 10 euro: è consigliata la prenotazione prima dell’evento (cell. 331.7646562 o e-mail bucinellafestival@gmail.com).

Perrotta, attore e drammaturgo, una delle voci più significative del teatro italiano contemporaneo, ha ideato per il Comune di Grosseto un progetto sulla figura di Dante Alighieri: cinque appuntamenti con ospiti d’eccezione del mondo della cultura e del teatro.

Per me si va. Incursioni dantesche a Grosseto” è una rassegna che si sviluppa infatti su due piani: il primo focalizza l’attenzione sui canti danteschi che ancora oggi hanno qualcosa da dire sulla società o sugli interrogativi che Dante poneva con i suoi versi; il secondo è strettamente legato alla lingua, visto che il Sommo Poeta diede dignità alla lingua volgare trasformandola in letteraria. Nel corso della rassegna, i versi della Divina Commedia saranno “tradotti” in vari dialetti italiani, i “volgari” di oggi, da autori e attori del teatro italiano. Le conversazioni con gli ospiti e il loro intreccio coi momenti teatrali saranno condotti dalla giornalista e critica teatrale Sara Chiappori, che disegnerà di volta in volta percorsi e narrazioni possibili a partire dai temi individuati incontro per incontro, canto per canto.

Lunedì 19 luglio, alle 21, al Giardino dell’Archeologia si parlerà dei grandi temi della Divina Commedia e della lingua dantesca e si ascolteranno i versi cantati da Arianna Scommegna in originale e nella traduzione in milanese di Carlo Porta.

Gli ospiti

Stefano Bartezzaghi

Giornalista, scrittore e semiologo, si è laureato in semiotica con Umberto Eco. Per “La Repubblica” cura diverse rubriche tra cui “Lessico e nuvole” e “Lapsus”; è critico televisivo dell'”Espresso” e insegna Semiotica dell’enigma alla Iulm di Milano.

Sara Chiappori

Giornalista professionista e critica teatrale. Scrive di spettacoli e cultura per il quotidiano “La Repubblica”, “Il Venerdì”, “D la Repubblica delle donne”, “Amica”, “GQ”, e per il trimestrale di teatro “Hystrio”.

Arianna Scommegna

Attrice, fondatrice della compagnia “A.T.I.R. – Teatro Ringhiera” di Milano, diretta da Serena Sinigaglia. Vincitrice di numerosi premi tra cui il Premio Ubu come miglior attrice nel 2014. Nel cinema, tra gli altri, lavora con Marco Bellocchio, Silvio Soldini, Checco Zalone.

Mario Perrotta – Direttore artistico del progetto “Per me si va”

Attore, drammaturgo, regista, è considerato tra le voci più significative del panorama teatrale italiano, insignito per ben tre volte degli Oscar del teatro italiano, il premio Ubu. Alle sue drammaturgie intime affianca veri e propri colossal teatrali che coinvolgono centinaia di artisti. I suoi testi vengono rappresentati anche all’estero in diverse lingue.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button