Pubblicato il: 2 Dicembre 2019 alle 10:42

Colline MetalliferePolitica

Valpiana, il Pci: “Il Pd commissiona in segreto un questionario sui bisogni dei cittadini”

"Promotori risultano il Cpia, la Direzione didattica di Massa, soggetti chiamati alla formazione, e il consiglio di frazione di Valpiana"

È un questionario anonimo quello distribuito nella notte, per garantire appunto la segretezza, nella frazione di Valpiana, che contiene una serie di domande predisposte da anonimi esperti per scoprire quello che manca, quello che c’è e quello che va fatto nella frazione“.

A dichiararlo, in un comunicato, sono Lorenzo Pozzo, Daniele Gasperi, Luciano Fedeli, per la segreteria del Pci delle Colline Metallifere.

“Promotori risultano il Cpia, la Direzione didattica di Massa, soggetti chiamati alla formazione, e il consiglio di frazione di Valpiana, che è decaduto e doveva essere rinnovato entro 45 giorni dall’insediamento del nuovo consiglio comunale cosa, come per il Falusi, che sta scritta nel regolamento approvato dal consiglio, ma inapplicata dal Comune – continua la nota -. Nessuna proroga è stata deliberata sui consigli di frazione e se ci sono atti questi sono sfuggiti all’attenzione pubblica o forse il consiglio di frazione ha continuato a funzionare e, in questo caso, ci sarà qualcosa di scritto che ha promosso l’avvio di un’indagine che tuttavia mostra gravi lacune anche nei contenuti“.

“Il Pci su questo avanzerà una richiesta formale di informazioni precisa al sindaco e a tutto il consiglio comunale per essere messo a conoscenza se ci sono procedure formali che hanno portato all’avvio di questa indagine chiedendo quale sia l’eventuale committenza a cui è stata delegata l’indagine, quali sono i costi sostenuti per eventuali incarichi e chi ha sostenuto le spese per incarichi o per la sola stampa e diffusione del questionario – prosegue il comunicato –Se il tutto ha seguito una procedura c’è da chiedersi perché solo a Valpiana e non nelle altre frazioni o nello stesso capoluogo si siano attivati gli stessi percorsi informando preventivamente e capillarmente la popolazione. Il Pci auspica che quanto stia avvenendo sia sotto la copertura dell’amministrazione e non sia una scelta autonoma che fa riferimento a pochi e selezionati volontari di casa Pd. Se la forma è sostanza il merito lo è ancora di più. Il questionario è anonimo e la riconsegna deve avvenire presso esercenti e questo di per sé mette in dubbio la garanzia dell’anonimato. Il questionario risulta carente dell’informativa relativa alla privacy, va indicato chiaramente chi è il committente, a chi è stato affidato l’eventuale incarico per la realizzazione, la somministrazione e la lettura dei dati, indicando chi è il responsabile del trattamento e chi è il responsabile del procedimento all’interno del Comune“.

“Se si scende nelle domande, poco hanno a che vedere con i bisogni formativi e ci sono quesiti inquietanti, come ad esempio chiedere ai cittadini ‘se ci sono troppi stranieri’ e perché non chiedere allora se ci sono troppi disabili, o troppi tossici e nel caso i cittadini rispondano ‘sì sono troppi’, quali azioni saranno intraprese – termina la nota? Per il Pci dietro ci potrebbe essere un tentativo di recupero del consenso che nel maggio 2018 vide una forte affermazione nelle liste europee del centrodestra e si teme lo stesso risultato per le prossime regionali ed allora si mettono in campo azioni dalle quali si faranno maturare idee e progetti, come ad esempio la realizzazione di una pista ciclabile o altro. Di certo, secondo il Pci quello che si evidenzia è tanta improvvisazione, dilettantismo. Siamo allo sbando più completo e forse sarebbe il caso di fermarsi e riflettere meglio prima di intraprendere iniziative che sanno tanto di parte e poco di utilità pubblica per Valpiana e per tutto il territorio comunale“.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su