Colline MetalliferePolitica

Inceneritore Scarlino, il Partito comunista: “Nostra vittoria contro scelte sbagliate del Pd”

Abbiamo ricevuto e pubblichiamo integralmente un comunicato della segreteria provinciale del Partito comunista di Grosseto sull’inceneritore di Scarlino:

La vittoria storica contro l’inceneritore è di tutti coloro che davvero hanno lavorato e messo in discussione l’operato e gli apparati di certa politica. E’ la vittoria di tanti cittadini, comitati che si sono battuti per tutti gli abitanti della provincia. E’ opportuno ricordare che la questione inceneritore nasce nella gestione della presidenza Scheggi e proseguita con Marras. Ma i vertici del Partito democratico provinciale, dall’on. Luca sani, Barbara Pinzuti, consiglieri provinciali e comunali, sindaci, non tutti ma quasi, hanno voluto l’inceneritore. Con l’unica eccezione di Bonifazi, dato che, nel dubbio, a Follonica era contro e a Grosseto a favore. Oggi, qualcuno prova e vuole raccontarci una nuova favola. La verità è che noi comunisti siamo stati l’unico vero partito che si è contrapposto alle scelte dell’amministrazione Scheggi, che si è battuto nelle riunioni contro tutte le forze politiche di quel tempo. Pagando fortemente quelle posizioni di rottura con la cacciata dei nostri assessori e del nostro partito dalle alleanze.

Oggi lo diciamo ad alta voce perchè avevamo ragione nel contrastare quelle scelte e quella politica. Avevamo ragione nel dire che dovevamo investire in nuove tecnologie sicure e non inquinanti. Dispiace per i lavoratori, ai quali va la nostra solidarietà, che come sempre saranno le vittime di scelte sbagliate di una politica fatta senza visione e criterio, basta vedere quanto costa la bolletta dei rifiuti. Scelte che hanno messo in pericolo la salute dei cittadini e degli stessi lavoratori. Ora è necessaria una nuova fase per diventare una provincia moderna nella gestione dei rifiuti e del recupero degli stessi. Invitiamo la Scarlino Energia ad investire su macchinari avanzati e di abbandonare l’incenerimento per il bene del territorio e dei cittadini”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button