AttualitàGrossetoIn evidenza
Di tendenza

Al via “Natale a Grosseto”: interdetta la sosta alle auto dei disabili in piazza Duomo

Grosseto si immerge nel clima natalizio. Oggi pomeriggio, infatti, è prevista l’inaugurazione ufficiale della manifestazione “Natale a Grosseto“, con i mercatini di Natale in piazza Dante e gli stand della “Cittadella solidale” in piazza Duomo.

Numerose le attività che si svolgeranno all’interno della manifestazione, come giochi, laboratori, musica e spettacoli, e che accompagneranno grandi e bambini fino a ben dopo Natale nel salotto buono di Grosseto.

Un clima di festa che è indispensabile per buttarsi alle spalle gli anni difficili della pandemia, necessario per offrire sorrisi e serenità un periodo storico e sociale comunque difficile, caratterizzato da inflazione e caro energia, ma che contrasta in pieno con l’ordinanza emanata dalla Polizia Municipale lo scorso 30 novembre, firmata dal sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna, in merito ai divieti e alle modifiche al traffico durante la manifestazione, e che resterà in vigore fino al 28 dicembre.

Bene, secondo quanto si legge nell’ordinanza, “sono temporaneamente soppressi gli spazi riservati alla sosta dei veicoli muniti del contrassegno speciale invalidi da piazza Duomo” e “è istituito uno stallo di sosta riservato ai veicoli a servizio di persona con impedite o limitate capacità motorie in piazza Gioberti“. In piazza Duomo e in piazza Dante, infatti, possono entrare solamente i veicoli degli organizzatori.

Già da tre mesi, in piazza Duomo, gli stalli riservati ai disabili sono stati recintati perché ospitano un cantiere (nella foto) per lavori alla Banca nazionale del lavoro, senza che il Comune facesse comunicazioni ad hoc. Solo dopo numerose segnalazioni, e dopo circa un mese dall’inizio dell’intervento, è stato allestito un parcheggio per disabili provvisorio nei pressi dell’edicola, chiosco di giornali che è stato rimosso circa un paio di mesi fa.

Ora, in concomitanza di “Natale a Grosseto”, come si può vedere dalle foto, sono stati allestiti alcuni stand di fronte alla Bnl, di cui uno proprio sul posto per disabili provvisorio, e altri due di fronte all’ingresso del Municipio. Questi gazebo, a causa dei quali la sosta dei disabili è stata “soppressa”, così come dice l’ordinanza, sono stati sistemati per ospitare la “Cittadella solidale”, iniziativa che suona beffarda se si pensa che l’accesso in centro è stato reso ‘off limits’ proprio ha chi ha difficoltà motorie.

Come se non bastasse, il parcheggio provvisorio che l’ordinanza della Municipale dispone in piazza Gioberti dista circa 100 metri da piazza Dante, dal Duomo e dal municipio. Già è una distanza proibitiva per chi fa fatica a camminare o per chi è costretto a spostarsi in sedia a rotelle, se poi capita una giornata di pioggia come quella di oggi, e le previsioni di dicembre non promettono certo sole e caldo, diventa davvero complicato arrivare in centro per godere delle iniziative organizzate dal Comune o assistere ad una funzione religiosa in Cattedrale. Inoltre, gli altri stalli presenti all’interno della cinta muraria sono ancora più lontani dal fulcro della manifestazione e può succedere che siano anche occupati da persone che non sono in possesso del tagliando per disabili.

Abbiamo contattato anche il garante per la disabilità e la presidente della Consulta per la disabilità del Comune per sapere una loro opinione in merito.

A questo proposito, la presidente della Consulta per la disabilità, Valentina Corsetti, ci ha risposto con queste parole: “Vi ringrazio per la segnalazione e, ritenendo che abbiate perfettamente ragione, vi comunico che mi sono già mossa interessando del problema l’assessore Megale. Per la precisione, ho chiesto un più attento controllo e celere intervento della Municipale per contrastare tali atti di inciviltà e la predisposizione di almeno uno stallo temporaneo per disabili in piazza Duomo (fronte palazzo comunale o fronte Bnl) nel caso sacrificando qualche banco.. Mi è stato garantito che lunedì mattina saranno attentamente ricontrollati i provvedimenti e cercata una soluzione ragionevole. Va comunque tenuto presente, e vi prego magari di diffondere la notizia, che il Codice della strada prevede che per i disabili ci sia libero accesso alla Ztl con l’unico obbligo di non sostare creando intralcio, quindi anche senza la presenza di appositi stalli i disabili possono parcheggiare“.

Il garante per la disabilità del Comune di Grosseto, Diego Montani, ci ha risposto: “I posti per disabili sono stati spostati in piazza Gioberti. Rimane in vigore la possibilità per le autovetture provviste di cartellino di entrare e sostare in zona Ztl in ogni spazio senza ostacolare la circolazione”.

Una simile situazione si era già verificata durante il Lux Event dello scorso agosto, quando la sosta in viale della Repubblica e di fronte al velodromo era stato completamente interdetta ai disabili, salvo fare una parziale e goffa retromarcia solamente a manifestazione iniziata, e in occasione di “A spasso nel Medioevo”, durante la quale le piazze del centro erano state interdette al parcheggio delle persone con difficoltà motorie per tre giorni.

Chi scrive non ha nulla in contrario con questi eventi; anzi, da grossetano è entusiasta che il centro storico sia animato da numerose manifestazioni durante gran parte dell’anno. Basterebbe, però, solamente un po’ di lungimiranza da parte degli organizzatori di determinate iniziative, per unire l’aspetto ludico degli eventi al rispetto delle esigenze di chi ha delle problematiche di carattere fisico o sensoriale e che ha il diritto, al pari degli altri, di godere al 100% di giornate di festa e spensierate.

 

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button