Pubblicato il: 30 Maggio 2020 alle 10:13

Colline MetallifereCultura & Spettacoli

Il Mubia riapre le sue porte al pubblico: ecco gli orari e le regole da rispettare

Il museo per tutto il mese sarà visitabile nei giorni primo e 2 giugno e tutti i fine settimana

Dopo il lockdown legato all’emergenza sanitaria, a partire dal primo giugno a Monterotondo Marittimo riapre ai visitatori il Mubia, Geomuseo delle Biancane.

Il museo per tutto il mese sarà visitabile nei giorni primo e 2 giugno e tutti i fine settimana dal venerdì alla domenica con i seguenti orari: la mattina dalle 10 alle 13 e il pomeriggio dalle 15.30 alle 18.30. Inoltre, a giugno, i bambini e i ragazzi fino a 18 anni entrano gratuitamente.

Chi vorrà potrà unire al Museo la visita al Parco delle Biancane, che è sempre aperto con ingresso gratuito.

Gli appassionati di geologia e dei fenomeni geotermici trovano nel Mubia molte informazioni utili per scoprire, attraverso un racconto multimediale e immersivo, quali sono le cause sotterranee che danno origine ai fenomeni geotermici visibili al Parco delle Biancane. Entrando poi nella geonave, l’enorme sfera nera che domina il museo, su un grande schermo si potrà provare l’emozione di un viaggio virtuale al centro della terra.

Le visite saranno in totale sicurezza grazie alle misure adottate nel rispetto della normativa sul distanziamento sociale. All’interno del Museo potranno stare al massimo 12 persone in contemporanea e al massimo 6 all’interno della geonave. La durata massima della visita sarà di un’ora. La distanza interpersonale obbligatoria un metro. Presidi obbligatori richiesti per poter entrare: mascherina, guanti e calzari monouso.

La riapertura del Mubia è per noi il simbolo della ripartenza – afferma Giacomo Termine, sindaco di Monterotondo Marittimo – in quanto il Geomuseo delle Biancane rappresenta il cuore culturale del nostro piccolo comune e insieme al Parco delle Biancane la principale attrazione. Siamo felici di tornare gradualmente alla normalità, invitiamo soprattutto i cittadini della provincia di Grosseto che ancora non lo avessero fatto ad approfittare di questa particolare fase, in cui non è ancora sbloccata la mobilità interregionale, per visitare Monterotondo Marittimo e i suoi gioielli“.

Informazioni: portadelparco@comune.monterotondomarittimo.gr.it, cell. 335.1017368, http://www.turismomonterotondomarittimo.it/biancane.php.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su