Manciano Promozione, l’opposizione: “Il sindaco denigra, ma non risolve il problema. Danno enorme per il turismo”

Siamo rimasti esterrefatti nel leggere il comunicato stampa dove il sindaco Morini prova ad arrampicarsi sugli specchi in modo goffo rimandando ad altri le proprie responsabilità, nel tentativo di giustificare il mancato funzionamento nel periodo estivo del dominio www.mancianopromozione.com”.

A dichiararlo, in un comunicato, è Tradizione e Futuro, gruppo di opposizione nel consiglio comunale di Manciano.

“Stiamo parlando del sito turistico ufficiale del Comune di Manciano, che non è funzionante dai primi di agosto e per cui abbiamo più volte sollecitato in via riservata la criticità sperando in un risoluzione del problema, ad oggi mai avvenuta. Mancianopromozione è il portale dove è possibile consultare gli eventi, trovare informazioni in lingua inglese sul territorio, visionare i tracciati gps della rete escursionistica e scaricare l’applicazione mobile – continua la nota -. Il sito è di fatto l’elemento cardine a livello informativo sia prima che durante la vacanza dei visitatori ed il suo mancato funzionamento durante la stagione turistica ha generato un disservizio ed un danno ingente“.

“Ma il sindaco Morini si è reso conto che mentre stava spendendo ben 32.269 euro dei contribuenti per una pubblicità radiofonica del territorio, il portale turistico ufficiale del Comune dove gli ascoltatori radio avrebbero dovuto trovare informazioni per le loro vacanze non funzionava ed era pieno di annunci pubblicitari che rimandavano ad altri siti? Possibile che il sindaco Morini a distanza di oltre un mese dalla segnalazione informale di una criticità da risolvere urgentemente, sia in grado di rispondere solo adesso, senza risolvere il problema, bensì continuando a denigrare ed offendere in modo gratuito il passato – si chiede l’opposizione -? E se proprio si vuole analizzare il passato il sindaco Morini dovrebbe prestare maggiore attenzione a ciò che erroneamente scrive nel comunicato da lui redatto, in quanto è facilmente verificabile in rete sul whois che il dominio www.mancianopromozione.com è stato rinnovato lo scorso anno durante il suo mandato, per la precisione il 13 agosto 2017, e che, avendo scadenza annuale, lui stesso avrebbe dovuto rinnovarlo nel 2018. Siccome il sindaco nel comunicato afferma che il rinnovo non è stato fatto o autorizzato dagli uffici comunali, cosa che se confermata sarebbe molto grave, pretenderemo informazioni dettagliate sull’argomento, in aggiunta all’interrogazione già presentata dalla consigliera Lesch“.

“A questo punto, essendo ormai trascorso, per negligenza dell’amministrazione, molto tempo dal momento della scadenza del sito, non vorremmo che, come purtroppo può avvenire in casi analoghi, il dominio fosse stato acquistato all’asta da altri soggetti, cosa che di fatto renderebbe dispendiosa la procedura di riacquisizione. Il dominio www.mancianopromozione.com è infatti inserito in tutto il materiale cartaceo informativo ed è stato il centro nodale di tutte le azioni promozionali degli ultimi anni, ricevendo quindi molti link e citazioni. Perderlo sarebbe un grave danno di immagine, oltre che economico – continua il comunicato -. Appare in ogni caso sempre più palese lo stato di totale abbandono del turismo, causato dalle scelte del sindaco che per motivi politici ed elettorali non ha nominato un assessore che si potesse occupare a tempo pieno del settore. Noi come gruppo di minoranza questo lo avevamo messo in evidenza sin dal primo giorno di mandato, facendo presente che un Comune turistico importante come quello di Manciano non potesse essere amministrato senza la presenza di un assessore in giunta“.

“Chiediamo quindi al sindaco di smetterla di infangare il passato e di iniziare ad assumersi le proprie responsabilità, magari rendendosi conto della sua scriteriata scelta sulla composizione della giunta, nominando al più presto un assessore al turismo, mettendolo nelle condizioni di operare sul settore a tempo pieno e senza giochi politici utili solo ad equilibri interni, ma che creano un danno alla collettività – termina l’opposizione -. Siamo sicuri che in questo modo molte delle criticità che fanno perdere introiti alle strutture ricettive verrebbero evitate e che molto probabilmente queste figure ridicole agli occhi dei turisti sarebbero evitate“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top