CronacaGrossetoIn evidenza

Omicidio di Natale: fermata un’altra persona a Lisbona

Nella tarda mattinata di oggi, personale della Squadra Mobile della Questura di Grosseto e della Polizia di Frontiera, presso l’aeroporto di Roma-Fiumicino, ha dato esecuzione alla misura cautelare della custodia in carcere emessa dall’Ufficio GIP del Tribunale, su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti di un cittadino senegalese di 36 anni che era coinvolto nella compravendita di stupefacenti da cui era poi scaturito, lo scorso 23 dicembre, l’omicidio ed il tentato omicidio di via della Pace ai danni sempre di due cittadini senegalesi.

La persona era stata precedentemente tratta in arresto, il 29 agosto 2020, in Portogallo, a Lisbona, in esecuzione di mandato di arresto europeo al termine delle ricerche in ambito internazionale effettuate dalla Squadra Mobile di Grosseto e dal Servizio per la Cooperazione Internazionale tra le Forze di Polizia a seguito della sua fuga all’estero subito dopo i fatti. Lo stesso è stato poi posto a disposizione delle Autorità Italiane ed accompagnato da personale dell’Interpol. Il cittadino senegalese è stato condotto nel carcere di Grosseto.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button