Home Costa d'argento Tirrenica, Bellumori: “Ancora non è stato deciso niente, entusiasmo ingiustificato. Sono preoccupato”

Tirrenica, Bellumori: “Ancora non è stato deciso niente, entusiasmo ingiustificato. Sono preoccupato”

di Redazione
0 commento 2 views

Rispetto alle dichiarazioni stampa di giubilo e soddisfazione riportate sui quotidiani da parte di questo o quel politico, manifesto qualche legittima preoccupazione, oltre che avanzare l’appello alla cautela“.

Il sindaco di Capalbio, Luigi Bellumori, commenta la seduta del Cipe sul progetto della Tirrenica, che ha dato il via libera all’adeguamento dell’Aurelia.

“Dall’esito della seduta del Cipe di venerdi 22 dicembre, si legge chiaramente che rispetto al Corridoio tirrenico è stata presentata al Cipe un’informativa e non sembrano essere state prese decisioni con delibera – spiega Bellumori -. Testualmente la nota di esito riporta: ‘(omissis) Informativa sulla sull’iter procedurale di modifica della proposta di intervento di completamento del Corridoio tirrenico‘”.

“Pare di capire quindi che le decisioni fondamentali, e cioè passare da autostrada a progetto Anas, non sono corredate da una delibera. Sarà quindi il prossimo Governo che dovrà assumere tali decisioni strategiche ed in merito alla tipologia dell’infrastruttura, al soggetto attuatore e di conseguenza individuarne le risorse e le azioni che con il Comitato di ieri non sono state compiute – continua il sindaco di Capalbio -. Resta dunque un’incognita procedurale l’organizzazione dell’intervento ‘spezzatino’ e non solo per l’assenza di risorse che il Cipe non ha né individuato né conseguentemente stanziato“.

“Sull’Aurelia si continua a morire, ma ormai in Italia si argomenta, seppur a vanvera, evidentemente per le campagne elettorali e non certo per risolvere annosi problemi, che peraltro il comportamento politico consapevole di molti hanno lasciato irrisolti da oltre 40 anni. Per altrove, si pensi alla bretella per Piombino per cui sono state trovate le risorse, sostituito il soggetto attuatore (da Sat a Anas) e fatta ieri la delibera Cipe. Ora, a meno di non trovarsi di fronte ad una serie di dilettanti allo sbaraglio, le questioni che si aprono sono due – termina Bellomuri: o ci sono atti parte integrante della riunione Cipe dei quali avere conto, e che dunque quantificano le risorse per gli interventi, oppure non c’è nessuna decisione concreta e che quindi è tutto un gran parlarsi per dire del tanto fatto, che nel caso in specie corrisponde al fatto nulla“.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy