Home Notizie dagli Enti Congresso Anmil: l’intervento di Lecci sull’applicazione dell’Irpef sulle pensioni

Congresso Anmil: l’intervento di Lecci sull’applicazione dell’Irpef sulle pensioni

di Roberto Lottini
0 commento 4 views

Il presidente del Consiglio Comunale di Grosseto, Paolo Lecci, è intervenuto ieri al congresso dell’Anmil, acronimo di Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi del Lavoro, che si è svolto alle Terme Leopoldine di Marina di Grosseto:

“Anche solo aver immaginato di assoggettare all’Irpef le pensioni di guerra e quelle di invalidità per persone con redditi complessivi superiori ai 15mila euro fa rabbrividire”,  ha detto Lecci.

“Non reputo che possa essere questa la riconoscenza per quegli anziani che meriterebbero certo più rispetto per quello che hanno fatto, – ha proseguito sull’argomento il presidente del Consiglio Comunale – come è immorale pensare di risanare il bilancio dello Stato anche tassando quelle persone sfortunate che hanno seri problemi di salute. Io non credo che sia questo ciò che si chiede ad un Governo che deve certamente risanare una situazione compromessa”.

“Spero vivamente – ha concluso Paolo Lecciche le prossime settimane servano a riportare un po’ di saggezza durante il percorso del disegno di Legge di Stabilità, almeno nel limite di reddito sotto il quale mantenere le esenzioni”.

Fonte foto: Comune di Grosseto

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy