Home Notizie dagli Enti “Due mari”: dalla Regione via libera al progetto del IV lotto Civitella – Paganico

“Due mari”: dalla Regione via libera al progetto del IV lotto Civitella – Paganico

di Roberto Lottini
0 commento 0 views

Via libera della Regione per il  lotto 4 della E78, nel tratto Siena – Grosseto. La Giunta regionale toscana ha dato il proprio parere favorevole al progetto definitivo per il tratto compreso tra Civitella e Paganico, lungo circa tre chilometri.

“Un passo in avanti per la realizzazione di un’infrastruttura di estrema importanza – ha detto l’assessore regionale alle infrastrutture, Luca Ceccobao –. La Toscana sta facendo la sua parte, adesso spetta al Ministero accelerare la conclusione della fase progettuale anche su questo tratto della ‘Due mari’. Senza dimenticare che il Governo deve sbloccare quanto prima i finanziamenti per il lotto 9 di Monticiano, Murlo e Sovicille, da tempo fermo al Cipe”.

Dopo il parere favorevole della Regione Toscana, adesso il progetto definitivo del lotto 4 passerà di nuovo al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, che potrà svolgere la propria conferenza istruttoria o inviarlo direttamente al Cipe.

Il versante toscano della “Due mari” vede già completati ed in esercizio numerosi tratti a quattro corsie. Sulla Siena – Grosseto, in particolare, dopo l’apertura dello scorso marzo dei 7 chilometri del lotto 3, tra Civitella e Paganico, sono già percorribili 37 chilometri su 63. Entro l’anno, Anas consegnerà i lavori del maxi-lotto centrale, che raggruppa i lotti 5-6-7 e 8, e sarà il più grande cantiere Anas attivo in Toscana, con un valore complessivo dell’intervento di 271 milioni di euro.

“La realizzazione della “Due mari” è fondamentale per la Toscana e per tutto il centro Italia – spiega Ceccobao –. Tra progetti ancora da finanziare ed altri ancora da approvare in tutto servirebbero ancora 3 miliardi e 900 milioni. Per completare l’intero tratto, che in Toscana riguarda anche il nodo nevralgico di Arezzo, Anas sta ridisegnando parte del tracciato per trovare soluzioni realmente fattibili. Siamo in attesa di un’ipotesi concreta di project financing, d’accordo con le Regioni Umbria e Marche, per rendere sostenibile la realizzazione dell’intero corridoio”.

La Regione Toscana sta inoltre portando avanti la richiesta di inclusione della “Due mari” all’interno delle Reti “Ten-T”, ovvero le reti di trasporto transeuropeo che dovranno ridisegnare la logistica ed i trasporti nel continente.

“La “Due mari”, infatti – conclude Ceccobaopuò mettere in relazione le piattaforme logistiche naturali del Tirreno e dell’Adriatico, collegando i loro porti con i centri e le aree produttive dell’entroterra”.

Fonte foto: sito ufficiale Regione Toscana

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

* Utilizzando questo form si acconsente al trattamento dati personali secondo norma vigente. Puoi consultare la nostra Privacy Policy a questo indirizzo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare

Le tue preferenze relative alla privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy