Cultura & Spettacoli

Nel weekend si celebra al parco di via Giotto la festa delle Pubbliche Assistenze Toscane

Si svolgerà sabato 21 e domenica 22 ottobre “May Days”, la Festa dell’Anpas Toscana presentata questa mattina nella sala del Consiglio comunale dall’assessore alla Polizia Municipale, Arsenio Carosi, dal vice presidente delle Pubbliche Assistenze, Maurizio Tusini, e dal responsabile Anpas per la zona grossetana, Ettore Babini.

Durante la manifestazione, che ha il patrocinio del Comune di Grosseto, sono previste dimostrazioni, esercitazioni, simulazioni ed eventi che vedono le Pubbliche Assistenze protagoniste degli interventi di emergenza con la Protezione civile. Nel corso delle due giornate parteciperanno alle varie iniziative circa 700 volontari, provenienti dalle pubbliche assistenze di tutta la Toscana.

Un’iniziativa importante – ha commentato l’assessore Carosi che porta a Grosseto una realtà importante; quella dell’associazionismo e del volontariato che sempre più rappresenteranno un punto di riferimento per cittadini non solo italiani”.

La serie di iniziative prenderà il via sabato, quando sarà montato un prototipo in scala ridotta di campo della protezione civile da 5mila mq (come quelli allestiti per le grandi emergenze) che sarà composto di 12 tende pneumatiche, di cui 7 saranno attrezzate come Posto Medico Avanzato (presenti nei grandi eventi per il triage e il primo soccorso). Una tenda di circa 300 mq, detta Hangar, sarà invece adibita alla ristorazione e al ritrovo dei volontari. Sempre nella giornata di sabato, è in programma alle 11 un’esercitazione con circa 60 unità cinofile. Alle 16 è invece previsto al Teatro degli Industri un convegno al quale parteciperanno il Capo Dipartimento della Protezione Civile Nazionale, Franco Gabrielli, il Presidente della Regione, Enrico Rossi, il Sindaco Emilio Bonifazi, il Presidente dell’Anpas Toscana, Attilio Farnesi, il Responsabile regionale dell’Anpas Protezione Civile, Alessando Moni e i due sindaci emiliani di Novi e Mirandola, cittadine colpite dal terremoto. Alle 21.30, verranno inoltre consegnati dei riconoscimenti alle associazioni in rappresentanza dei circa 500 volontari Anpas che hanno prestato la loro opera in occasione del terremoto in Emilia, alcuni dei quali sono ancora presenti nelle zone colpite dal sisma.

Domenica, a partire dalle 9 e fino al pomeriggio, si svolgerà la dodicesima edizione delle “Soccorsiadi: 120 volontari e 20 ambulanze dagli equipaggi di tutta la Toscana, si “sfideranno” in interventi di emergenza su 12 diversi scenari di soccorso, con due feriti ai quali prestare assistenza. Altri 17 equipaggi si misureranno invece in prestazioni di Bls, vale a dire massaggio cardiaco e respirazione artificiale.

L’Anpas (Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze) fa affidamento in Italia su oltre 850 realtà associate in 18 regioni, con 100mila volontari e 700mila soci. Viene prestata assistenza sul territorio con 2700 ambulanze, 300 mezzi di protezione civile e 400 per trasporti sanitari. In Toscana, le Pubbliche Assistenze sono divise in 13 aree operative, sparse per tutta la regione, con oltre 150 associazioni e oltre 20mila volontari. 7 le Pubbliche Assistenze in provincia di Grosseto, con quasi 300 volontari, tra cui i 46 della realtà appena nata nel capoluogo per le frazioni di Roselle, Istia e Batignano.

L’impegno è costante nell’ambito della solidarietà internazionale, del servizio civile e della protezione civile. Le Pubbliche Assistenze, nate proprio in Toscana nella seconda metà del diciannovesimo secolo, operano nell’ambito dell’emergenza sanitaria 118, del trasporto sanitario e sociale, della donazione del sangue, della protezione civile e antincendio, delle adozioni e della solidarietà internazionali, della formazione, del servizio civile, della mutualità e dell’aggregazione sociale, della promozione della solidarietà, di salvaguardia, difesa e soccorso animali.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button