Pubblicato il: 14 Maggio 2016 alle 15:09

AgricolturaGrosseto

Mutui agevolati a tasso zero per chi apre un’impresa agricola

A partire dal 16 maggio 2016 sarà possibile presentare la domanda di ammissione alle agevolazioni previste per il subentro e ampliamento in agricoltura da parte di giovani agricoltori. Ne dà notizia Coldiretti Grosseto informando che l’annuncio è stato pubblicato sul sito di Ismea. La misura, insieme a quella sul Primo Insediamento (la cui chiusura del bando è prevista per il 10 giugno 2016), rientra nel pacchetto presentato con il Piano giovani del Mipaaf e rappresenta un’importante opportunità per chi vuole avviare un’attività in campagna.

Coldiretti Grosseto ha istituito uno sportello provinciale specializzato per supportare i giovani con informazioni dettagliate e assisterli nella fase di presentazione delle domande, con il coordinamento del tecnico Coldiretti Daniele Schirru. Per questa tipologia di sostegno è prevista la concessione di mutui agevolati a tasso zero a copertura degli investimenti effettuati dagli imprenditori agricoli under 40. L’ammontare di risorse complessivamente disponibile è pari a 80 milioni di euro. Il mutuo potrà avere una durata variabile da un minimo di 5 anni a un massimo di 15 anni (compreso il preammortamento) di importo non superiore al 75% della spesa ammessa e per investimenti non superiori a 1,5 milioni di euro. In caso di investimenti volti ad attività di diversificazione agricola le agevolazioni saranno concesse in regime de minimis nel limite massimo di 200.000 euro.

La misura prevede la concessione di mutui agevolati a tasso zero a copertura degli investimenti effettuati da giovani imprenditori agricoli, di durata da 5 a 15 anni (compreso il preammortamento) di importo non superiore al 75% della spesa ammessa e per investimenti non superiori a 1,5 milioni di euro; per gli investimenti in attività di diversificazione agricola le agevolazioni saranno concesse in regime de minimis nel limite massimo di 200.000 euro. La domanda potrà essere presentata esclusivamente in forma telematica tramite il portale dedicato, accessibile anche dal sito istituzionale di Ismea. Le domande di accesso saranno poi istruite secondo l’ordine cronologico di presentazione.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su