CronacaGrosseto

Sfreccia in città di notte con un’auto modificata: fermato dopo un inseguimento e multato

L'episodio è avvenuto a Grosseto

Nell’ambito delle attività di controllo del territorio maremmano disposte dal Comando provinciale della Guardia di Finanza di Grosseto, finalizzate in particolare a verificare il rispetto delle disposizioni anti-contagio come concordato in sede di Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, questa notte (passata da poco la mezzanotte) i militari della Compagnia di Grosseto si sono messi sulle tracce di un “bolide rosso” che scorrazzava per il capoluogo, a gran velocità e con rumori assordanti.

Dopo un breve inseguimento nella quiete notturna di Grosseto, le Fiamme Gialle hanno fermato, in totale sicurezza, l’auto e hanno identificato il guidatore, un 30enne grossetano.

Il soggetto innanzitutto è stato multato (533 euro) perché trovato in giro nell’orario di coprifuoco senza alcun valido motivo.

Ma il controllo è stato approfondito anche sul mezzo. I finanzieri, infatti, insospettiti dall’eccessivo rumore della vettura, hanno constatato che lo scarico era completamente difforme dall’originale e, da una più approfondita ispezione, hanno riscontrato come la macchina fosse notevolmente modificata in più parti: condotto di aspirazione dell’aria, tubi di acciaio rivestiti in nastro metallico dorato, centralina elettronica con cablaggio supplementare, turbina e condotti di raffreddamento dell’intercooler diversi dagli originali.

I militari hanno così ritirato la carta di circolazione al novello “pilota” e lo hanno anche multato (altri 301 euro),  perché circolava avendo apportato delle modifiche funzionali al veicolo, in difformità di quanto indicato nella carta di circolazione. Quest’ultima verrà inviata alla motorizzazione di Grosseto dove la vettura sarà sottoposta a revisione straordinaria e collaudo all’esito del “ripristino all’originale” delle componenti modificate, ovviamente il tutto a totale costo del trasgressore.

Le attività svolta si inquadrano tra i servizi coordinati dal Comando provinciale della Guardia di Finanza di Grosseto per garantire il rispetto delle regole e la sicurezza sanitaria, al fine di tutelare la cittadinanza da quei comportamenti irresponsabili che mettono a rischio la circolazione e, nel contesto emergenziale odierno, mettono in pericolo la salute di tutti e rallentano il debellamento della pandemia.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button