Pubblicato il: 22 Agosto 2019 alle 16:07

Colline MetalliferePolitica

Monte dei Paschi, Maule presenta la mozione: “No alla chiusura dei bancomat, il sindaco intervenga”

Andrea Maule ha preparato una mozione per prevenire la possibile chiusura degli sportelli bancomat

Andrea Maule, consigliere della lista Gaetano Di Curzio sindaco, ha preparato una mozione per prevenire la possibile chiusura degli sportelli bancomat della banca Monte dei Paschi di Siena a Gavorrano e Caldana, da inserire nell’Ordine del giorno del prossimo Consiglio comunale.

Ecco il testo integrale della mozione:

“Il Consiglio comunale di Gavorrano,

premesso

che pochi anni fa la banca Monte dei Paschi di Siena Spa (in breve Mps) ha chiuso le proprie filiali in Gavorrano ed in Caldana;

che a fronte della chiusura delle due filiali, l’istituto di credito ha tuttavia mantenuto il servizio di sportello bancomat;

che in conseguenza a tali accadimenti, i cittadini del capoluogo Gavorrano e della frazione Caldana hanno subito comprensibili disagi;

che i medesimi accadimenti determinarono, tra le proteste dei cittadini stessi, un ulteriore svuotamento di servizi in due abitati già gravemente colpiti dal fenomeno dello spopolamento demografico;

che nel sito http://www.mpsimmobiliare.it risulta oggi in vendita il fondo di proprietà Mps sito in Via Giacomo Matteotti n. 4-6 a Gavorrano (Codice bene n. 1572009, al prezzo di € 125.000,00 – http://www.mpsimmobiliare.it/RicercaImmobili/Pagine/dettaglio.aspx?idimm=1572009);

che nel sito http://www.mpsimmobiliare.it risulta oggi in vendita il fondo di proprietà Mps sito in Via Aldo Moro n. 38 a Caldana (Codice bene n. 70013, al prezzo di € 120.000,00 – http://www.mpsimmobiliare.it/RicercaImmobili/Pagine/dettaglio.aspx?idimm=70013);

che tale intento lascia presagire, senza il benché minimo ragionevole dubbio, l’intenzione da parte dell’istituto di credito di alienare (e quindi dismettere) i predetti fondi;

che tale intento genera comprensibili dubbi ed incertezze sulla permanenza degli sportelli bancomat, con conseguente rischio di arrecare danno sociale agli abitati di Gavorrano e di Caldana, così come accadde nel recente passato in occasione della chiusura delle rispettive filiali;

riconosce

l’innegabile ed urgente necessità di approfondire e svelare quelli che sono i reali intenti dell’istituto di credito Banca Monte dei Paschi di Siena Spa, con particolare riferimento a quello che sarà il destino dei due sportelli bancomat ivi presenti, così da tutelare tempestivamente gli interessi collettivi del nostro territorio ed ancor più quelli degli abitati interessati (rispettivamente capoluogo di Comune e seconda frazione, per numero di abitanti, del Comune stesso);

impegna

il sindaco e la Giunta a:

– interpellare l’istituto di credito Banca Monte dei Paschi di Siena Spa al fine di chiarire i loro reali intenti rispetto all’alienazione delle filiali di Gavorrano e di Caldana, così da fugare il benché minimo dubbio in merito alla sorte riservata ai due sportelli bancomat ivi presenti;

intraprendere, ove necessaria, ogni azione utile e possibile al fine di scongiurare questa ennesima beffa che rischia di materializzarsi ai danni della nostra collettività e del nostro territorio”.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su