Pubblicato il: 13 Novembre 2019 alle 16:36

AmiataPolitica

Geotermia, il Movimento 5 Stelle: “Regione ascolti sindaci su definizione aree non idonee”

Giacomo Giannarelli, presidente del gruppo regionale del Movimento 5 Stelle, ha partecipato ieri ad un affollatissimo incontro a Castel del Piano

Giacomo Giannarelli, presidente del gruppo regionale del Movimento 5 Stelle, ha partecipato ieri ad un affollatissimo incontro a Castel del Piano per parlare di geotermia assieme agli attivisti ed ai vari comitati. Presenti anche il sindaco Michele Bartalini e la commissione consiliare sulla geotermia.

Il nodo centrale della geotermia – afferma Giannarelliè come viene utilizzata e dove viene utilizzata. Per una migliore definizione delle aree non idonee alla geotermia chiediamo che la Regione Toscana ascolti appieno i sindaci dei territori. In tal senso presenteremo una mozione in Consiglio regionale affinché vi sia il rispetto della volontà dei sindaci e della popolazione locale. Occorre che il loro eventuale parere contrario, espresso e motivato con indicazioni in materia di salute, economia e tutela dell’ambiente, sia considerato dalla Regione come vincolante e non solo come una mera espressione di un parere. Di tutto questo la Regione Toscana dovrà tenere conto nella realizzazione di eventuali altre centrali sul territorio”.

“Grazie al Movimento 5 Stelle, tempo fa e su indicazione di tutti i comitati, abbiamo portato i massimi esperti al mondo sulla geotermia a dialogare con i nostri Sottosegretari ed i nostri Ministri per definire meglio la questione degli incentivi nazionali alla geotermia. Continueremo su questa strada, visto che il dialogo per dettagliare il nuovo decreto sugli incentivi che verrà emanato a breve è ancora aperto. Incentivi che, come chiediamo da tempo, dovranno essere concessi esclusivamente per le centrali ad emissioni zero e realizzate solo con il consenso dei sindaci e dei cittadini – termina Giannarelli -. Il Movimento 5 Stelle chiederà che i comitati ambientali e la rete nazionale Nogesi vengano auditi dal Ministro dell’ambiente Costa e dal Ministro allo sviluppo economico Patuanelli, così come sono già stati ascoltati su queste tematiche dalla X Commissione parlamentare attività produttive”.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su