Colline MetallifereCultura & Spettacoli

“Haiti attraverso lo sguardo femminile”: al via la mostra fotografica alla galleria Spaziografico

L'inaugurazione è in programma sabato 8 agosto

“Forever Rara Fanm: Haiti attraverso lo sguardo femminile” è una mostra originale e accattivante in programma nella galleria Spaziografico, a Massa Marittima, in vicolo Ciambellano 7, dall’8 fino al 20 agosto.

Alberto Danelli espone una serie di stampe fotografiche che hanno per soggetto una band di ragazze haitiane. L’artista sarà presente all’inaugurazione sabato 8 agosto, dalle 18.00 alle 20.00, per introdurre il suo lavoro e celebrare l’evento insieme al pubblico.

La mostra rimarrà aperta da martedì a domenica, tutti i giorni, dalle 17.30 alle 20.00.

L’artista Alberto Danelli espone una serie di stampe fotografiche a edizione limitata, un viaggio per immagini che celebra un gruppo di ragazze – tra i diciassette e i ventitré anni – cresciute in uno dei ghetti più problematici della capitale haitiana, Port-au-Prince.

La mostra vuole esprimere la bellezza e la gioia di vivere di una gioventù risoluta e spesso stigmatizzata, mettendone in luce aspetti che a noi occidentali non arrivano attraverso gli usuali canali d’informazione. Le fotografie – alcune impreziosite da inserti dorati – rivelano una dedizione e un’intimità insolite rispetto alla maggior parte dei reportage documentari, dovute al rapporto stretto che Danelli ha coltivato con questa comunità nell’arco di tre anni, dopo diversi viaggi nell’isola caraibica.

Su input dell’artista, le ragazze si sono rese disponibili per la realizzazione di un film che ruota attorno al loro gruppo musicale “Forever Rara Fanm”, dove Forever si traduce ‘Per sempre’, Rara indica uno stile musicale specifico del luogo, Fanm significa ‘Donne’.

Il primo incontro con loro nel ghetto di Port-au-Prince è avvenuto nel 2017.

Ero stato selezionato per partecipare al Festival internazionale d’arte ‘Ghetto biennale’ – racconta Alberto Danelli -. Con il supporto del Ministero della Cultura britannico arrivai ad Haiti per collaborare con gli artisti locali, e in quel periodo ebbi anche la fortuna di assistere a un concerto delle ragazze.  Decidemmo di produrre un film musicale e così, dopo un periodo di preparazione, mi organizzai per tornare a fare le riprese. Evitai gli alberghi, preferendo le case di amici haitiani, in modo da immergermi ancora di più nell’ambiente e nella cultura locali, per me così affascinanti e fino a quel momento quasi sconosciuti“.

Queste immagini diventano perciò testimonianze preziose e dirette di un luogo insicuro, problematico e scarsamente rappresentato.

L’autore

Alberto Danelli è un film-maker e artista multimediale di origine veronese residente a Londra. Terminati gli studi al Central Saint Martins College of Art and Design, si è contraddistinto per la sua produzione artistica in Gran Bretagna e all’estero.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button