Colline del FioraCultura & Spettacoli

“Suggestioni d’Africa”: al via la mostra di cartoline dedicata a Felice Orienti

L'inaugurazione è in programma sabato 29 agosto, alle 18.30

Da sabato 29 agosto, e per tutto il mese di settembre, a San Giovanni delle Contee, nel comune di Sorano, all’osteria Maccalè, sarà allestita una scelta di cartoline di grandi fotografi sull’Africa. L’inaugurazione della mostra, intitolata “Suggestioni d’Africa“, è in programma alle 18.30, con interventi di Zeffiro Ciuffoletti (storico) e Simone Fagioli (antropologo).

L’esposizione sarà visitabile tutti i giorni, dalle 7 alle 24 (il lunedì dalle 18 alle 24).

La scelta di cartoline dell’Africa in mostra a San Giovanni delle Contee fa parte di una più ampia collezione messa insieme dal 1910 al 1936 da un ufficiale dell’esercito italiano, un siciliano colto e appassionato di questa terra, delle sue genti, dei suoi costumi e dei volti degli uomini e delle donne africane.

In queste cartoline, spesso firmate da grandi fotografi, non c’è alcun intento colonialista, ma un evidente interesse storico e antropologico.

La mostra, curata dallo storico Zeffiro Ciuffoletti, è dedicata a Felice Orienti, un “paesano” di San Giovanni delle Contee che si arruolò per il “soldo” e la promessa di terra in Abissinia nel 1936. Quando ritornò a casa, senza terra in Africa, gli fu dato il nome di “Maccalè”, dal forte italiano costruito nel 1895 dal generale Baratieri nei pressi del villaggio di Macallè (questo il nome giusto), perso con la sconfitta di Adua (1896) e ripreso nel 1935. Il forte divenne un simbolo della retorica dell’Impero fascista: il povero soldato Felice non si macchiò degli orrori coloniali commessi in terra africana. Quando ritornò a casa si dedicò ai suoi campi e diventò famoso non solo per il suo soprannome, ma anche per le sue ciliegie e per le sue pere dolcissime.

Felice era nato nel 1882 e morì nel 1959. Sulla sua lapide, nel cimitero di San Giovanni delle Contee, ci sono queste tre parole: “Semplice – Buono – Generoso”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button