Castiglione della PescaiaCultura & Spettacoli

“Castiglione della Pescaia e la Maremma nella cartografia storica”: al via la mostra alla Casa Rossa

L'inaugurazione è in programma domenica 25 ottobre

Domenica 25 ottobre, alle 11, il sindaco Giancarlo Farnetani e gli assessori che compongono la sua Giunta inaugureranno la mostra permanente, ospitata all’interno della Casa Rossa Ximenes, dal titolo “Castiglione della Pescaia e la Maremma nella cartografia storica (secoli XVI – XIX)”.

Sarà presentato un lavoro svolto grazie all’accordo di cooperazione fra il Comune costiero e il Dipartimento di Scienze storiche dei beni culturali dell’Università degli studi di Siena, che ha avuto come obiettivo quello di accrescere la conoscenza delle radici storiche di Castiglione della Pescaia.

Oltre alla possibilità di visitare la mostra, rispettando tutte le normative sul distanziamento sociale, tutto è stato racchiuso anche in un catalogo, che sarà presentato al pubblico in quest’occasione, ma già in molti, fra addetti ai lavori e turisti, lo stanno prenotando.

«L’amministrazione comunale di Castiglione della Pescaia – dichiarano soddisfatti il sindaco Giancarlo Farnetani e l’assessore alla cultura e al turismo, Susanna Lorenzini ha fortemente voluto la realizzazione di questo lavoro che ha affidato a due esperti geografi, Anna Guarducci e Leonardo Rombai, che hanno raccolto, esaminato e commentato la ricca produzione geocartografica, per lo più inedita, conservata presso archivi di Stato, enti pubblici e privati».

«Siamo consapevoli – aggiungono sindaco e assessoredell’importanza che acquisiscono le carte come fonti primarie per chiunque voglia intraprendere studi storico-territoriali e paesaggistici, e del valore che assumono per l’analisi dell’evolversi dell’assetto del territorio, anche in un’ottica di salvaguardia del patrimonio e di valorizzazione sostenibile dei beni storico-culturali presenti. Il lavoro che inaugureremo propone una rappresentazione di dettaglio del territorio e contribuisce non solo a far conoscere e ad evidenziare l’enorme patrimonio storico-culturale presente, ma contiene anche una forte capacità comunicativa, oltre ad un indubitabile valore scientifico. Un’occasione importante, daremo vita a una giornata divulgativa e di approfondimento scientifico con le più importanti rappresentazioni cartografiche del territorio di Castiglione della Pescaia e sarà proiettato anche un cortometraggio sulla Casa Rossa».

Nei prossimi giorni troveranno posto all’interno della struttura che domina il padule anche due totem interattivi multifunzione, acquistati tramite un finanziamento regionale, che andranno a implementare le possibilità per i visitatori di consultare le mappe anche con questo strumento informatico.

Casa Ximenes, con l’accordo siglato fra l’Agenzia del Demanio e Regione Toscana, avvalendosi della normativa relativa al trasferimento gratuito agli enti territoriali della proprietà dei beni immobili appartenenti al patrimonio culturale, già dal 2017 è passata in consegna anticipata a far parte della disponibilità dell’amministrazione comunale.

«Proseguiamo – concludono Farnetani e Lorenzinicon le iniziative finalizzate alla valorizzazione e alla promozione di questo immobile e del contesto in cui si trova, entrambi di inestimabile valore storico ed ambientale. Il Comune di Castiglione della Pescaia per i visitatori e ricercatori sta raggiungendo importanti traguardi e non solo, collaborando all’incremento della conoscenza dei beni presenti nel comprensorio, ma investendo importanti risorse per la loro salvaguardia, valorizzazione e maggiore fruibilità».

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button