Mobilità funzionale e sostenibile nel progetto di Andrea Benini

La possibilità di muoversi con comodità e in modo sostenibile è uno dei punti del programma della coalizione che sostiene la seconda candidatura di Andrea Benini. Sono tanti progetti portati avanti negli ultimi cinque anni, per migliorare i collegamenti della città del Golfo e promuovere una mobilità più attenta all’ambiente, attraverso la creazione di nuove piste ciclabili, che completino e i percorsi già esistenti (come quella per il Parco di Montioni o per l’area pic-nic del Martellino) e l’istallazione di colonnine per la ricarica di auto elettriche.

“Vogliamo proseguire nella direzione già avviata – spiega Andrea Benini, sindaco di Follonica – perché siamo convinti che potersi spostare con comodità, rispettando l’ambiente, aumenti la qualità della vita delle persone. Un’organizzazione funzionale di strade, collegamenti e parcheggi è fondamentale per una città come la nostra, che nel periodo estivo moltiplica le presenze”.

Per questo nel programma di Andrea Benini è previsto un Piano urbano per la mobilità sostenibile (Pums) che permetta un collegamento sicuro e che tenga in considerazione anche il nuovo assetto urbano: “Con la creazione del Polo scolastico – spiega Benini – sarà fondamentale rivedere strade e collegamenti per semplificare l’accesso a quell’area di famiglie e studenti e per collegare il Polo alla zona del Capannino, che vogliamo riqualificare e rendere una vera e propria cittadella dello sport”.

In programma anche la realizzazione di un progetto innovativo per la segnaletica della città, che serva per orientare residenti e turisti, indicando i principali servizi, i parcheggi e i luoghi di interesse: “Vogliamo individuare un sistema fruibile e chiaro, dove parlino le mappe e le immagini, e che sia ben riconoscibile: in questo modo ridurremo i tempi di spostamento con qualsiasi mezzo, compreso il trasporto pubblico”.

L’attenzione all’ambiente, da sempre uno degli elementi centrali per Andrea Benini e la sua coalizione torna anche nell’idea di realizzare parcheggi scambiatori, sistemi di bike sharing e navette: “Vogliamo provare a cambiare la cultura delle persone, scardinando l’idea che i luoghi debbano per forza essere raggiunti con mezzi propri, favorendo invece la mobilità collettiva. Anche per questo il trasporto urbano sarà rivisto, migliorando il collegamento negli orari di apertura e chiusura delle scuole e potenziando le corse verso gli impianti sportivi, e gli autobus saranno sostituiti con mezzi più piccoli, preferibilmente ibridi o elettrici”.

In questo piano non manca la riqualificazione di piazza della Stazione: “A partire – spiega Benini – da marciapiedi, giardinetto e parcheggio per le auto. Intendiamo anche spostare la fermata degli autobus dietro la stazione, portando avanti il nostro lavoro e individuando alcune aree di sosta al bordo del centro urbano. Le soluzioni a cui stiamo lavorando riguardano l’area tra via Golino e la stazione e la zona dell’ex depuratore a Senzuno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top