GrossetoScuola

“Metto in conto il mio futuro!”: al via il progetto di Banca Tema dedicato ai giovani

Un pre-evento e tre incontri coinvolgeranno alcune scuole secondarie di secondo grado, tra cui l’Istituto alberghiero "Leopoldo II di Lorena" di Grosseto

Consentire ai ragazzi delle ultime classi delle scuole superiori di avvicinarsi alla conoscenza della finanza, dell’economia civile e della mutualità bancaria: è questo l’obiettivo dell’importante progetto pilota dal titolo “Metto in conto il mio futuro! – Educazione finanziaria cooperativa e mutualistica” a cui Banca Tema – Terre Etrusche di Valdichiana e di Maremma, da sempre attenta ai giovani e al loro futuro, ha scelto di partecipare.

Al progetto, promosso da Fondazione Tertio Millennio Ets (l’ente del terzo settore del sistema del Credito cooperativo) e Fondazione per l’educazione e il risparmio (Feduf), partecipano, oltre a Banca Tema, anche altre quattro Bcc che operano in diverse aree del territorio nazionale (Cr Alto Garda Rovereto in Trentino, Valpolicella Benaco Banca in Veneto, Bcc del Garda in Lombardia e Cra Castellana Grotte in Puglia), ognuna delle quali ha a sua volta coinvolto una scuola secondaria di secondo grado della propria area di competenza. 

In totale sono oltre 800 i ragazzi che partecipano al progetto a livello nazionale e, tra loro, 192 studenti delle classi terze e quarte dell’Istituto alberghiero “Leopoldo II di Lorena” di Grosseto.

“Consentire a ragazzi che stanno per diventare maggiorenni o lo sono appena diventati – spiegano il presidente di Banca Tema Francesco Carri e il direttore generale Fabio Becherinidi avvicinarsi ai temi dell’economia, della finanza, del risparmio e anche dell’etica e della mutualità bancaria, ha l’obiettivo di dar loro gli strumenti per farli diventare attori più consapevoli, non solo del proprio futuro, ma anche del futuro delle comunità cui appartengono. E’ questo il motivo per cui crediamo che questo progetto sia molto importante, soprattutto in un contesto socio-economico che diventa sempre più complesso e che richiede per questo anche per i giovani conoscenze e preparazione specifiche”. 

Il progetto prevede tre incontri che si svolgeranno tra novembre 2022 e marzo 2023 su temi importanti come il nesso tra denaro e benessere/felicità (“In quanti modi puoi chiamarla economia”), la funzione e il significato della moneta e i pagamenti digitali ( “C’era una volta (e c’è ancora) il denaro” ) e cos’è e cosa fa una banca di comunità, le caratteristiche distintive di una Bcc (“La mia banca è differente!” ). Al termine del terzo incontro saranno individuati i 3 migliori studenti per ogni scuola che parteciperanno ad un “contest” tra tutti gli istituti coinvolti, che assegnerà al miglior studente il premio finale in libri. 

Il primo incontro del progetto si svolgerà nei prossimi giorni, ma è stato preceduto da un pre-evento molto interessante che si è svolto il 27 ottobre, nell’ambito delle iniziative del “Mese dell’educazione finanziaria”, sul tema “Fate il nostro gioco”, dedicato alla prevenzione del gioco d’azzardo e delle ludopatie. L’evento si è svolto come Digital Live Talk ed è stato condotto dai divulgatori scientifici di “Taxi 1729” che hanno illustrato agli studenti le regole matematiche applicate alle varie forme di scommesse e al gioco d’azzardo svelandone le scarse possibilità di successo e gli alti rischi, con l’obiettivo di prevenire questo pericoloso fenomeno tra i giovani. Nel corso dell’evento i ragazzi sono stati coinvolti attraverso quiz e contest online e hanno avuto la possibilità di porre domande tramite il proprio smartphone.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button