FollonicaPolitica

Sicurezza, Di Giacinto: “Tagli a Municipale e ritardi nel commissariato hanno causato emergenza”

Negli ultimi anni Follonica ha perso molti vigli urbani e tanti altri sono stati allontanati dalle strade per essere destinati a compiti amministrativi”.

A dichiararlo, in un comunicato, sono i partiti e i movimenti che appoggiano la candidatura di Massimo Di Giacinto a sindaco di Follonica: Lega, lista civica Di Giacinto sindaco, Fratelli d’Italia, Forza Italia, In movimento per Follonica, Follonica nel cuore

“Nel frattempo, causa le incertezze del centrosinistra, la richiesta di un presidio della Polizia di Stato è arrivata tardivamente e ora ne paghiamo le conseguenze – continua la nota -. Il Covid, con le difficoltà legate alle ferie all’estero, ha aperto le porte di Follonica ad un turismo giovanile ‘eccessivamente vivace’ e la città si è trovata impreparata nell’accoglierlo e nel gestirlo, inutile negarlo. Occorre investire seriamente nel potenziamento della Municipale e chiudere positivamente la partita del Commissariato di Polizia. Troppo poche le forze dell’ordine, a presidio del territorio, nel corso delle notti estive a Follonica”.

“Non basta la solidarietà alla vigilessa aggredita e ora, con tristezza, al guardiano notturno del Bagno Florida malmenato da un gruppo di ragazzini. Occorre fare qualcosa di concreto. Le norme si sono concentrate solo sull’aspetto sanitario e questo ha portato alla chiusura, pressoché totale, dei locali notturni: alcuni per scelta maturata dal gestore, altri in seguito ai controlli effettuati dalle forze dell’ordine per il mancato rispetto delle norme anti-Covid. Ma l’estate ha mostrato l’altra faccia della medaglia: con i locali chiusi i giovani si sono riversati per le strade e in spiaggia dimostrando, non tutti per fortuna, assoluta mancanza di senso civico. E la preziosa funzione di controllo svolta dal personale dei locali (bar, discoteche ecc..) è venuta meno – termina il comunicato -. E’ stato un errore pertanto aver demonizzato gli esercenti le cui attività, come i fatti dimostrano, hanno un valore sociale, oltre che economico e occupazionale. Giuste le mascherine, giusto il distanziamento, ma non fino al punto di far chiudere i locali o scoraggiarne l’apertura. Quindi il potenziamento della Polizia Municipale e la presenza di un presidio della Polizia di Stato saranno i cardini su cui impostare una seria collaborazione con le parti sociali per evitare quanto sta accadendo nel corso di questa estate“.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Back to top button