Pubblicato il: 26 Febbraio 2020 alle 15:06

FollonicaPolitica

Municipale, Di Giacinto: “Dovrà dare percezione di sicurezza ed efficienza, ecco le mie proposte”

“La Polizia Municipale è il volto del Comune di Follonica nelle strade"

La Polizia Municipale è il volto del Comune di Follonica nelle strade. Un’immagine che deve tradursi in percezione di sicurezza e di efficienza per i cittadini”.

Il candidato sindaco Massimo Di Giacinto guarda alla Polizia Municipale come allo strumento per dare un contributo nel contenere la delinquenza ed assicurare decoro alla città.

La prima proposta riguarda l’organico. “Presto sarà aumentato di tre unità – afferma Di Giacinto -. Nei miei obiettivi di mandato c’è un ulteriore potenziamento della struttura con nuove assunzioni. Per garantire, però, più agenti sulle strade occorre alleggerire anche il lavoro di ufficio della Polizia Municipale da svolgere in collaborazione con altre strutture dell’ente e liberare così risorse fresche da inviare a presidio del territorio”.

Di Giacinto rivendica anche la bontà di un principio. “Basta utilizzare il corpo solo per fare cassa – afferma Di Giacinto e quindi dispiegare uomini e mezzi solo per generare introiti per il Comune. Il compito degli agenti è quello di prevenire e reprimere, nell’ottica di garantire sicurezza e ordine pubblico“.

Così anche sul fenomeno dell’abusivismo, del decoro e della microcriminalità in cui, il candidato, annuncia la linea tolleranza zero.L’abusivismo è una piaga di molte località di mare – afferma Di Giacinto -. Con la bella stagione, ma non solo, questo fenomeno riprende. Un fenomeno che è fastidioso non solo perché illegale, ma anche perché crea una concorrenza sleale ai commercianti”.

Più controlli significa, per Di Giacinto, anche un miglior decoro urbano. “Ci sono regole di civiltà che sono alla base del rispetto e del vivere comune – sostiene il candidato -. Durante il mio mandato chiederò alla Polizia Municipale di intervenire severamente verso chi sporca o fa sporcare, come nel caso dei padroni indisciplinati degli animali da affezione, chi deturpa il patrimonio pubblico, chi getta rifiuti in strada o nei luoghi non idonei”.

E riguardo la criminalità: “I fenomeni che interessano Follonica sono prevalentemente quelli legati allo spaccio di droga e ai furti. Avere più agenti in strada significa intensificare i controlli nelle aree sensibili e presidiare il territorio. Follonica, per la sua morfologia, è una naturale via di fuga per ladri e delinquenti che praticano il cosiddetto pendolarismo criminale, ovvero persone che partono da altri luoghi per venire sulle nostre strade a fare man bassa e ripartire indisturbati“.

Per Di Giacinto, infine, la Polizia Municipale deve essere anche in grado di difendersi. “Ci sono agenti – afferma Di Giacinto, mi riferisco in particolar modo agli stagionali, che non sono dotati di mezzi di difesa. La dotazione dovrà prevedere strumenti come giubbotti che difendono da armi da taglio e spray al peperoncino che rendano innocui gli aggressori”.

Insomma, la Polizia Municipale deve rappresentare l’immagine del Comune che deve rassicurare, ma anche dare lustro. “Sapere che in strada c’è chi fa rispettare le più civili norme di comportamento – conclude il candidatodeve rappresentare la regola e non l’eccezione. La divisa con il simbolo della città deve essere motivo di orgoglio per chi la indossa, ma anche per i cittadini che con gli agenti si rapportano sentendo così l’amministrazione vicina”.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su