Pubblicato il: 26 Luglio 2019 alle 17:40

Castiglione della PescaiaPolitica

Via del Muschio, Palmieri: “Strada abbandonata dal Comune, rischi per i pedoni”

"Si tratta di un’importante arteria di collegamento", spiega il consigliere comunale di Forza Italia, Massimiliano Palmieri

Come si arriva a via del Muschio? Per chi non la conoscesse, imboccando la panoramica dall’entrata sud di Castiglione della Pescaia, all’altezza del cimitero si deve svoltare a destra, ritrovandosi proprio nella via, che, a sua volta, porta alla collinetta di fronte a Poggio d’Oro.

“Si tratta di un’importante arteria di collegamento – spiega il consigliere comunale di Forza Italia, Massimiliano Palmieri -. La via, lunga circa 2 chilometri, è in gran parte disastrata, quasi come se fosse stata flagellata da una battaglia. Come consigliere di minoranza, porgo tale questione all’attenzione della direzione comunale. Questa strada p pericolosa per chiunque la percorra ed è stata abbandonata, dato che la vegetazione ha preso il sopravvento sulla normale viabilità della carreggiata“.

“Non voglio attribuirne la colpa a nessuno, il problema non si è venuto a creare negli ultimi 8 anni di governo di centrosinistra, ma rappresenta un dilemma vecchio. Mi è stato altresì chiesto dove fossi io quando governava il centrodestra. Ero il coordinatore azzurro e quindi non potevo infierire sui lavori di una Giunta – continua Palmieri -. Detto questo, la strada citata presenta forti problematiche riguardanti anche i marciapiedi: essi sono invasi dai vegetali per circa 1 chilometro. Dunque, sarebbe opportuno intervenire al fine di migliorare lo stato del verde e di assicurare l’area in caso di incendio, dato che, una volta ripulita, il viale funzionerebbe da cessa. Invece, in queste condizioni, le fiamme troverebbero facilmente modo di oltrepassare l’asfalto. Quello spazio potrebbe diventare un percorso per praticare footing e passeggiare immersi nella natura”.

“Un altro punto rilevante riguarda l’attraversamento pedonale, importante per via del Muschio e per tutta l’area circostante: durante il periodo estivo, la zona è molto frequentata dai turisti che decidono di trascorrere lì le loro vacanze. Attraversare da una parte all’altra è diventato molto rischioso, in quanto manca una segnaletica ben visibile da entrambe le parti, specialmente per gli automobilisti che sopraggiungono da nord e dopo una curva si trovano a ridosso pedoni. Una soluzione potrebbe essere porvi un dissuasore che rileva la velocità – termina Palmieri -. Infine, vorremmo vedere completato il lavoro iniziato qualche giorno fa, dato che, ad oggi, la linea di mezzeria termina al cimitero. Mi auguro che l’amministrazione prenda maggiormente in considerazione la zona, con gli scopi di migliorare la sua immagine, ma, soprattutto, di renderla molto più sicura“.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su