Pubblicato il: 3 Giugno 2013 alle 14:57

Salute

Martedì pomeriggio Cgil, Cisl e Uil a confronto con le istituzioni sulle politiche di welfare locale

Nel momento più acuto della crisi, il welfare locale va rafforzato, non indebolito.

È il punto di vista di Cgil, Cisl e Uil e delle relative categorie della Funzione pubblica, Pensionati e dei Servizi, che, domani pomeriggio alle 15, nella sala Pegaso del Palazzo della Provincia, sarà illustrato nel dettaglio in un’iniziativa unitaria dal titolo “Per uno stato sociale sostenibile”.

Con questa iniziativa, l’obiettivo del sindacato confederale non è semplicemente quello di illustrare la propria articolata piattaforma sociale, che sarà oggetto della contrattazione con gli Enti locali, ma di compiere un passo in avanti ulteriore guardando alle trasformazioni in corso d’opera del modello di welfare locale, per disegnare una strategia condivisa che miri al mantenimento del presidio pubblico in un ambito determinante per la qualità della vita dei cittadini. A partire da una valutazione dell’efficacia dei Piani integrati di salute (Pis), che costituiscono lo strumento operativo attraverso il quale le politiche di welfare vengono calate sui territori.

Il dibattito sarà presieduto da Fabrizio Milani, segretario provinciale della Cisl, mentre l’introduzione di lavori sarà affidata a Gianni Baiocco, segretario provinciale della Uil.

Interverranno: Monica Pagni, segretaria della Funzione pubblica della Cgil; Alessandro Gualtieri, segretario Fisascat Cgil; Carla Burgassi, segretaria Spi Cgil; Leonardo Marras, presidente della Provincia di Grosseto; Fausto Mariotti, direttore generale della Asl 9; Emilio Bonifazi, Monica Paffetti, Claudio Franci, Luciano Fedeli, presidenti delle Articolazioni zonali della Conferenza dei sindaci.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su