Maremma Wine Food Shire torna ad animare Grosseto. Il Comune approva un protocollo per l’organizzazione

Anche per il 2014 il Comune di Grosseto è partner della Camera di commercio grossetana nell’organizzazione di Maremma wine food shire.

Nei giorni scorsi il primo atto formale del Comune di Grosseto in previsione della prossima edizione della manifestazione: la Giunta comunale ha infatti approvato un protocollo di intesa da sottoscrivere con l’ente camerale per realizzare l’evento, anche per il 2014, nel centro storico cittadino.

La manifestazione di promozione enogastronomica, in programma dal 16 al 18 maggio a Grosseto, potrà quindi contare su un importante sostegno da parte del Comune, che si farà carico dei servizi logistici e dell’illuminazione, per un investimento di 44mila euro, oltre ad incaricarsi di tutti i costi necessari per garantire la disponibilità di casette cinquecentesche al Cassero, teatro degli Industri, chiesa dei Bigi e dei musei archeologico e di storia naturale.

Il protocollo di intesa definisce nel dettaglio i ruoli dei due soggetti e precisa che al Comune di Grosseto spetterà inoltre il compito di garantire la disponibilità delle piazze Dante, Duomo, Pacciardi, Indipendenza, Baccarini e piazza del Sale, garantendo con proprio personale e proprie risorse tutte le condizioni di pubblica sicurezza, viabilità ed igiene pubblica, gli adempimenti in materia di commercio per la vendita e degustazione di prodotti alimentari, il supporto della Polizia Municipale in tutte le attività necessarie.

L’idea dello scorso anno di realizzare questo importante evento nel centro storico – ha dichiarato il sindaco Emilio Bonifazi si è dimostrata una scelta azzeccata, perché ha permesso ai tanti visitatori, buyer e giornalisti di visitare, in molti casi per la prima volta, la città di Grosseto. Per il Comune si tratta di uno sforzo importante che coinvolge tutti gli uffici e settori dell’amministrazione, sia in termini finanziari che di risorse e personale, che consente però di sostenere un’iniziativa che costituisce una grande occasione per Grosseto”.

Anche per il 2014 l’impegno del Comune – ha commentato l’assessore al turismo Giovanna Stellini – si sviluppa su diversi piani, a partire dagli eventi culturali, per i quali utilizzeremo tutti gli spazi culturali del centro. Maremma wine food shire, oltre ad animare il centro storico cittadino e offrire occasioni di svago e divertimento, consente di dare un concreto supporto alle attività commerciali della città. Inoltre quest’anno, grazie al progetto Grosseto 2.0., potremo offrire ai tanti ospiti internazionali un servizio innovativo di informazioni turistiche in varie lingue”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top