Cultura & Spettacoli

“Maremma santa e briganta”: escursioni e trekking alla scoperta delle bellezze ambientali ed enogastronomiche della provincia

Quattro appuntamenti, altrettanti itinerari dedicati a personaggi della Maremma con un unico comune denominatore: riscoprire le bellezze naturalistiche, enogastronomiche e culturali della Maremma.

Si tratta dell’iniziativa “Maremma santa e briganta”, organizzata dall’associazione Terramare con il patrocinio della Provincia di Grosseto.

A partire dal 23 marzo e per tutto l’arco della prossima primavera, sono in programma escursioni e attività di trekking alla scoperta di luoghi e storie legate a personaggi divenuti simboli del nostro territorio.

Da Castiglione della Pescaia a Talamone, passando per Magliano e Cana, ogni appuntamento sarà condotto da guide escursionistiche ambientali di Terramare, con la collaborazione di altre associazioni ed aziende del territorio. Nel corso degli itinerari saranno organizzati momenti conviviali, caratterizzati da merende e degustazioni.

Abbiamo deciso di chiamare questa iniziativa ‘Maremma santa e briganta’ perché l’obbiettivo che ci proponiamo è quello di scoprire alcuni aspetti della cultura maremmana sconosciuti ai più –  afferma Maurizio Zaccherotti, presidente di Terranova -, come tradizioni locali, racconti che hanno reso leggendari alcuni personaggi e credenze popolari relative ad uomini che hanno lasciato ditero di loro un’aurea di mistero e fascino”.

“Gli appuntamenti sono dedicati non solo agli sportivi – continua Zaccherotti -, ma anche a tutti coloro che amano la natura e sono desiderosi di conoscere il nostro territorio. Con questa iniziativa, vogliamo mettere in risalto la Maremma sotto diversi punti di vista: da quello storico a quello turistico e ambientale, passando per le peculiarità enogastronomiche della provincia. In un periodo di crisi economica generalizzata, ci auguriamo che questa manifestazione possa rappresentare un’importante vetrina anche per le associazioni locali e per i loro prodotti genuini”.

Si tratta di un’iniziativa semplice, ma allo stesso tempo geniale – dichiara Gianfranco Chelini, assessore provinciale al Turismo – perché permette di unire realtà distanti del nostro territorio, che vanno dal mare alla zona collinare, ma che sono accomunate da alcune peculiarità, come le bellezze naturalistiche e il rispetto per le tradizioni popolari. I partecipanti alla manifestazione avranno la possibilità di vivere la Maremma a cielo aperto, coniugando la possibilità di fare sport e di scoprire le meraviglie della provincia di Grosseto”.

“I quattro appuntamenti – conclude Chelinicostituiscono ognuno un modo di calarsi a fondo nello stile di vita che caratterizza la Maremma, in cui la degustazione di prodotti agroalimentari e naturali si sposa alla perfezione con il praticare un’attività fisica benefica per la salute”.

Ecco, nel dettaglio, il programma completo di “Maremma santa e briganta”:

  • 23 marzo: escursione al romitorio di San Guglielmo di Malavalle (Castiglione della Pescaia), in collaborazione con l’associazione culturale Nesso;
  • 27 aprile: escursione al Pozzo del Tiburzi (Magliano in Toscana), in collaborazione con l’azienda agricola Bosco Felice;
  • 25 maggio: escursione ai ruderi dell’eremo di San Pellegrino (Cana, Roccalbegna), in collaborazione con l’azienda agricola biologica Villa Patrizia;
  • 29 giugno: escursione nel Parco della Maremma (da Talamone), in collaborazione con l’Ente Parco Regionale della Maremma.

Per partecipare ai vari aoppntamenti, è possibile contattare i numeri 340.2600957 o 331.6463193.

Tag
Mostra di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pulsante Torna su